Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Fano, conto alla rovescia per la X edizione di Passaggi: il programma completo. Tante novità

La kermesse, al via il 18 e 19 giugno a San Costanzo e poi, dal 20 al 26 giugno, a Fano, è stata presentata nella giornata del 16 giugno durante l’oramai consueta conferenza stampa

Presentazione di Passaggi 2022
Presentazione di Passaggi 2022

FANO – E’ partito il conto alla rovescia per l’edizione 2022 di Passaggi, il festival dell’editoria e della letteratura divenuto oramai un fiore all’occhiello per la città ed un punto di riferimento su scala nazionale. La kermesse, al via il 18 e 19 giugno a San Costanzo e poi, dal 20 al 26 giugno, a Fano, è stata presentata nella giornata del 16 giugno durante l’oramai consueta conferenza stampa. Un’occasione per ripercorrere con Cesare Carnaroli, Presidente di Passaggi Festival ed ed il Direttore Giovanni Belfiori quest’avventura iniziata 10 anni fa. Presente anche il primo cittadino Massimo Seri che non ha nascosto l’orgoglio e la soddisfazione per questa realtà oramai così consolidata.

Durante la conferenza stampa sono stati presentati i ‘numeri’ di quanto sta per partire: ben nove giorni di festival che quest’anno, per la prima volta, farà tappa anche nell’entroterra, più precisamente a San Costanzo, per un totale di 12 sedi tra centro storico e lungomare, oltre 150 eventi, più di 200 autori e relatori, 17 rassegne librarie suddivise per generi, dalla saggistica alla narrativa, dalla poesia alle graphic novel, 5 mostre, 17 laboratori per bambini. Numeri che indicano la varietà di offerta culturale della manifestazione fanese che si è ritagliata un posto rilevante tra i grandi festival culturali italiani.

L’incontro è stata anche l’occasione per commentare il contributo elargito dalla Regione: «Abbiamo accolto con grande soddisfazione – sottolineano il presidente di Passaggi Festival, Cesare Carnaroli, ed il direttore, Giovanni Belfiori – la notizia del contributo di 90mila euro della Regione Marche, importo cui non si era finora mai arrivati e che finalmente si avvicina a quello concesso dal Comune di Fano, come aveva promesso il vice presidente della Giunta regionale Mirco Carloni. In questo gioco di squadra per la città di Fano e per le Marche, vogliamo ringraziare la vice presidente della commissione regionale Cultura, Marta Ruggeri, che ha avuto il merito di seguire con attenzione ogni momento dell’iter amministrativo. Meritoria la sensibilità dell’assessore regionale al Bilancio Guido Castelli, cui si unisce quella dell’assessore regionale alla Cultura Giorgia Latini, con la quale abbiamo avuto sin dall’inizio una positiva interlocuzione diretta che per Passaggi non ha precedenti. Un grazie a tutti i consiglieri regionali della Prima commissione, in primis al presidente Marinelli, perché hanno sostenuto Passaggi, come momento importante di promozione nazionale dell’intera regione».

Nei numeri del festival sono contenute anche alcune novità, a partire dalle due nuove sedi che saranno le ambientazioni di nuove presentazioni librarie: la prima è proprio in riva al mare, nella spiaggia di Bagni Elsa a Fossosejore, dove dal 22 al 26 giugno, tutti i pomeriggi alle 18.30, ci saranno gli appuntamenti di “Fuori Passaggi aMare”, orientati verso un pubblico più giovane. Tra gli ospiti sono attesi Luca De Gennaro (mercoledì 22), Matthias Canapini (giovedì 23), Teresa Cinque (venerdì 24), Holdenaccio (sabato 25) e Claudia Venuti (domenica 26). La seconda novità, più intima e situata nel cuore del centro storico di Fano, sarà il Chiostro delle Benedettine dove sono in programma cinque nuove rassegne tematiche dedicate ad arte, filosofia, divulgazione scientifica, tecnologie digitali e benessere (tutti i giorni dal 20 al 26 giugno, a partire dalle 19).

Altre novità riguardano gli autori in calendario a cominciare dalla conferma di Gaetano Pecoraro (Pincio, lunedì 20, ore 22), volto noto della televisione come inviato del programma ‘Le Iene’ che, nell’ambito della rassegna Fuori Passaggi presenterà il suo libro “Il male non è qui. Matteo Messina Denaro” (Sperling & Kupfer).

Da registrare l’assenza di Antonio Caprarica che per problemi personali ha annullato tutte le presentazioni librarie del periodo. Al suo posto ci sarà Filippo Ceccarelli, nota firma di Repubblica e ospite fisso della trasmissione Propaganda Live su Rai Tre, che presenterà il libro “Lì dentro. Gli italiani nei social” (Feltrinelli) intervistato dalla giornalista de La7 Flavia Fratello (martedì 21, ore 21, Piazza).

Sempre martedì (ore 22, Piazza), il Premio Giornalistico Andrea Barbato sarà conferito direttamente sul campo: Lorenzo Cremonesi, impegnato nelle zone di guerra, riceverà il premio da Ivana Monti Barbato e dall’assessore al Turismo di Fano Etienn Lucarelli, collegandosi dal Donbass. Prima della premiazione, Cremonesi presenterà il suo libro “Guerra infinita. Quarant’anni di conflitti rimossi dal Medio Oriente all’Ucraina” (Solferino), conversando con l’inviato di guerra dell’Agenzia Ansa, Lorenzo Attianese, rientrato da poco dall’Ucraina, e con Simonetta Fiori, una delle più note firme della pagina culturale di Repubblica.

Vale la pena ricordare che tutte le presentazioni librarie sono a ingresso libero e gratuito, senza prenotazione. (A questo link il programma completo)