Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Il Coronavirus ferma il cinema: tante le uscite rinviate

Non escono, almeno per il momento, i film di Carlo Verdone, Sergio Castellitto e Cristina Comencini. Ma c'è chi pensa che sia proprio il cinema a poter distrarre un po', ora: Teodora Film punta su "Doppio sospetto"

Cinema

«Uscita posticipata a data da destinarsi. Posticipata l’uscita e annullata attività stampa». Nei giorni dell’allerta Coronavirus in Italia, il cinema, suo malgrado, si ferma. Sono tanti i film che avevano previsto la distribuzione in sala in questo ultimo weekend di febbraio e che invece dirottano la loro corsa.

Molte regioni del Nord (Lombardia, Veneto, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna) hanno chiuso le sale cinematografiche con ordinanza firmata dal Ministero della Salute: una misura cautelativa per contenere il contagio. Che ha e avrà non poche ripercussioni economiche sugli operatori del settore. Basti pensare che il 23 febbraio, la domenica che nel pomeriggio ha visto scattare l’ordinanza di chiusura, ha avuto incassi di 673 mila euro in meno rispetto al sabato e quasi 2 milioni in meno sulla domenica precedente. Figuriamoci che emorragia ci sarà alla fine di questa settimana blindata.

E così molti produttori e distributori cinematografici decidono di mettere i loro film in stand-by .

I film che non escono questa settimana

Così fa Si vive una volta sola, la nuova commedia di Carlo Verdone, che doveva uscire in sala il 26 febbraio: «Produttori e distributori hanno ritenuto opportuno posticipare l’uscita al cinema in segno di solidarietà nei confronti del pubblico che in alcune regioni d’Italia non potrebbe comunque vedere il film a causa di un evento così inatteso e imprevedibile».

Tra i film che dovevano far capolino nella consueta uscita del giovedì, il 27 febbraio, si fermano anche l’atteso biopic sul pittore Toni Ligabue, appena presentato al Festival di Berlino, Volevo nascondermi di Giorgio Diritti, con Elio Germano. Stessa cosa per l’horror The Grudge, per Dopo il matrimonio con Michelle Williams e Julianne Moore, la commedia per famiglie Non si scherza col fuoco, i film d’animazione Arctic – Un’avventura glaciale e Lupin III – The First. Uscita rinviata a data da destinarsi.

Gli unici tre film in uscita

Ci sono solo tre film che sfidano le sale chiuse e la paura del contagio. Si tratta dell’italiano La partita di Francesco Carnesecchi, ambientato nella periferia capitolina in un campo di calcio, del poliziesco rumeno La Gomera – L’Isola del fischi di Corneliu Porumboiu e del noir belga Doppio sospetto di Olivier Masset-Depasse.

Teodora Film: il cinema che va avanti per far pensare ad altro

Immagine del film “Doppio sospetto” (Foto: Teodora)

Doppio sospetto, buon film dalle atmosfere vintage e sottilmente ambigue e poco rassicuranti, è portato al cinema da Teodora Film, casa di distribuzione che spesso sa distinguersi. Lo fa anche ora con questo messaggio: «Riteniamo sia importante, laddove possibile, offrire in questi giorni l’opportunità di pensare anche ad altro, abbandonarsi a una storia coinvolgente, mettere da parte per un paio d’ore la realtà. Non c’è modo migliore di farlo che attraverso il cinema». 

Da Castellitto a Comencini, gli altri che si fermano

Rimandano l’uscita a data da destinarsi anche film dal rilascio in sala meno imminente: Il talento del calabrone di Sergio Castellitto, Cambio tutto di Guido Chiesa, Un amico straordinario con Tom Hanks (uscita originariamente programmata per il 5 marzo), Tornare di Cristina Comencini (previsto per il 12 marzo).

La Cineteca di Milano in streaming gratuito

C’è però un modo alternativo per immergersi nel cinema, nonostante tutto.
Come ordinanza regionale comanda, tutte le attività del MIC – Museo Interattivo del Cinema di Milano sono momentaneamente sospese ma… la Cineteca di Milano non chiude e offre i suoi film. Lo fa grazie alla Videoteca di Morando, il servizio streaming che permette di avere accesso da casa al catalogo di Fondazione Cineteca Italiana.

Nel catalogo sono attualmente presenti più di 500 titoli e ogni settimana vengono caricati una ventina di nuovi film. Si possono visionare filmati esclusivi, restauri e digitalizzazioni svolte dal MIC Lab di Cineteca Italiana.
Per accedere al catalogo dei film basta registrarsi (gratuitamente) e loggarsi tramite il sito www.cinetecamilano.it/biblioteca.
Non male, no? I cinefili ringraziano.