Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Il cinema Solaris premiato al festival di Venezia per “l’indipendenza dal mainstream”

Alla storica sala pesarese il Premio Carlo Lizzani 2021. Il vicesindaco e assessore Vimini: «Intraprendenza di chi propone lavori di maggiore ricerca»

VENEZIA – La Mostra del Cinema di Venezia premia una storica sala pesarese, il Solaris.

Un nuovo importante riconoscimento per la ‘naturale’ vocazione cinematografica di Pesaro città della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema. Venerdì 3 settembre alle 16, nello Spazio della Fondazione Ente dello Spettacolo – Hotel Excelsior (Lido di Venezia), il Cinema Solaris riceve il Premio Carlo Lizzani 2021, premio collaterale della 78° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.  

Creato dall’Associazione Nazionale Autori Cinematografici e intitolato  al grande maestro del cinema italiano, il Premio Carlo Lizzani vuole valorizzare il lavoro degli esercenti più audaci e indipendenti penalizzati dalle regole di un mercato non equilibrato e fortemente orientato verso la diffusione di opere mainstream.  

Il Solaris viene premiato – insieme al Cinema Verdi di Candelo (BI) e al Palma di Trevignano Romano (RM) – perché ha meglio espresso la volontà di ripartire e rimettersi in gioco, riallacciando rapidamente il rapporto con il pubblico in un anno decisamente difficile – il 2021 – nel corso del quale le sale sono state solo parzialmente aperte. La giuria che ha assegnato il premio è composta da Francesco Ranieri Martinotti – presidente ANAC (Associazione Nazionale Autori Cinematografici) – Flaminia e Francesco Lizzani, Emanuele Piovano. 

Alla cerimonia saranno presenti Giovanna Pugliese, responsabile Ufficio Cinema della Regione Lazio e Luciano Sovena, presidente della Roma Lazio Film Commission. Parteciperà anche Daniele Vimini, vicesindaco e assessore alla Bellezza del Comune di Pesaro che sottolinea: «Siamo felici per questo riconoscimento al cinema Solaris, che è anche un riconoscimento ad una città che vive il cinema come un’autentica passione e che grazie all’intraprendenza dei gestori delle sale – in questo caso il Solaris – riesce a tenere alta l’attenzione in un momento di assoluta controtendenza soprattutto per i piccoli cinema e i cinema che fanno un lavoro di maggiore ricerca».

Il Premio Carlo Lizzani è sostenuto dalla Direzione generale cinema e audiovisivo del Ministero della Cultura, dalla Direzione cinema Regione Lazio e dalla Roma Lazio Film Commission.