Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Castelferretti: concerto dell’Immacolata con Caterina Serpilli e Marco Lucesoli

Domenica 8 dicembre, nella chiesa di sant’Andrea, i due musicisti proporranno le colonne sonore più amate della storia del cinema. L'evento è organizzato dalla Pro Castelferretti

FALCONARA MARITTIMA – Si rinnova la tradizione del concerto dell’Immacolata della Pro Castelferretti. Domenica 8 dicembre, nella chiesa di sant’Andrea, Caterina Serpilli e Marco Lucesoli proporranno le colonne sonore più amate della storia del cinema.

«Quella del Concerto dell’Immacolata – spiega il dottor Stefano Vannini, presidente della Pro Castelferretti – è ormai una tradizione per Castelferretti. Avevamo organizzato il primo appuntamento 15 anni fa, per l’inaugurazione dell’organo della chiesa, appena restaurato. In quell’occasione proponemmo un concerto d’organo. Negli anni successivi abbiamo proposto generi musicali sempre diversi, dal gospel al jazz, fino al coro dei bambini, ma un punto fermo è stato quello di invitare musicisti locali».

Caterina Serpilli, che si esibirà alla chitarra, è infatti un’artista falconarese, ma con un curriculum internazionale: diplomata al conservatorio Rossini di Pesaro, per il perfezionamento ha frequentato le migliori accademie chitarristiche tra cui il triennio all’Accademia di Pordenone. Ha vinto numerosi concorsi di chitarra e musica da camera e ha tenuto oltre cento concerti in Italia, Francia e Stati Uniti. Attualmente è insegnante di musica e direttrice della scuola Vincent Persichetti. «Sono molto contenta che la Pro Castelferretti mi abbia dato l’opportunità di esibirmi a casa – dice Caterina Serpilli – non c’è posto più bello e accogliente in cui proporre un così bel programma. Non suono così spesso a Falconara, il numero maggiore di concerti l’ho fatto in giro per l’Italia e per il mondo, ma è sempre un piacere ritornare. Ringrazio il presidente Stefano Vannini e tutti coloro che saranno presenti».

Marco Lucesoli

Ad accompagnare Serpilli sarà Marco Lucesoli al violino, docente di musica laureato al Conservatorio di Pesaro. Durante il corso di laurea è stato uno degli studenti selezionati per partecipare ad una tournée in Cina con l’Orchestra Rossini di Pesaro, che ha toccato le principali città. È stato inoltre tra gli studenti che hanno partecipato a due produzioni con l’Orchestra filarmonica marchigiana (Form). Il programma di domenica sarà versatile e coinvolgente: si andrà dal virtuosismo di Paganini ad alcuni brani per chitarra sola, dalle migliori e più conosciute musiche da film fino a tanghi e musica irlandese: una vera esplosione di ritmi e suoni.