Call per giovani creativi

Demanio Marittimo. Km-278 lancia una selezione internazionale di idee per l’allestimento dell’area sulla spiaggia di Marzocca che il 21 luglio accoglierà la maratona notturna dedicata all'arte contemporanea. I progetti vanno presentati entro il 28 aprile; il tema dell’edizione 2017 è “Ricostruire Comunità”

Demanio Marittimo. Km-278

Venerdì 21 luglio torna Demanio Marittimo. KM-278, sul litorale di Marzocca di Senigallia, per una 12 ore non-stopgruppo dedicata alla contemporaneità, con ospiti internazionali ed un palinsesto trasversale, tra architettura, arte, design, musica, cinema, letteratura, web. Tema della settima edizione sarà “Ricostruire Comunità” e intende lanciare un dibattito stabile sul tema della ricostruzione di borghi, città e territori segnati da eventi naturali che ne definiscono criticità e opportunità di rigenerazione.

L’iniziativa, curata ed ideata da Cristiana Colli e da Pippo Ciorra, è promossa da Mappe, la rivista diretta da Cristiano Toraldo di Francia e voluta dall’azienda Gagliardini di Monteroberto, con la collaborazione del MAXXI Museo delle Arti del XXI secolo, del Comune di Senigallia e con il supporto di un’ampia rete di imprese, istituzioni e associazioni culturali. La maratona notturna nasce dal desiderio di sovrapporre le voci della cultura creativa e progettuale marchigiana con i temi globalmente più interessanti e attuali dell’architettura e delle arti. Per realizzare questo incontro tra le Marche e il mondo sono stati scelti alcuni elementi essenziali. Il primo è il luogo, la spiaggia, un ambito geografico che meglio di ogni altro rappresenta la concezione contemporanea dello spazio pubblico: temporaneo, duttile e inclusivo, mutante dal giorno alla notte, allo stesso tempo generico e tematico, tradizionale e inedito. Altro elemento cruciale è l’approccio multidisciplinare dei linguaggi e delle culture, declinato per favorire il dialogo incrociato tra discipline e offrire spazio alle generazioni emergenti e alle posizioni più innovative.

Parte integrante dell’iniziativa è il coinvolgimento di giovani talenti nella realizzazione dell’evento. Come ogni anno, Mappe lancia dunque una selezione internazionale di idee per l’allestimento dello spazio pubblico. Il Bando 2017, pubblicato negli scorsi giorni, è riservato ai giovani creativi, italiani e stranieri, studenti delle Accademie delle Belle arti pubbliche e private, iscritti alla Laurea Magistrale delle Facoltà di Architettura, Ingegneria e Disegno Industriale. La partecipazione può avvenire in forma individuale o in gruppi di progettazione, le proposte vanno presentate entro il 28 aprile. Il progetto primo classificato sarà realizzato durante la prossima edizione di Demanio Marittimo.Km-278.

L’area di progetto è la porzione di spiaggia del Lungomare di Marzocca di Senigallia che ha come elemento di riferimento l’edicola votiva dedicata alla Madonna del pescatore, davanti al ristorante di Moreno Cedroni “La Madonnina del pescatore”. Nella zona di circa 100 mt di larghezza e profonda circa 50 mt, il progetto di allestimento dovrà prevedere aree tematiche adatte ad ospitare tutte le iniziative previste per la manifestazione: l’area talks, l’area video, l’area workshop, l’area Mappe/bookshop, l’area degustazione/DJ, l’area mostre. L’allestimento dovrà trasmettere un messaggio di creatività e innovazione, essere realizzato con materiali facilmente reperibili, rispondere a requisiti di semplicità costruttiva, presentare un costo complessivo non superiore a 40.000 euro.

 

Intenzione dell’ente banditore è conservare i frammenti degli allestimenti realizzati per Demanio Marittimo nella sede dell’azienda Gagliardini per costruire un parco delle icone, memoria stabile dell’iniziativa e luogo riconosciuto per le successive attività dedicate al progetto contemporaneo nelle sue differenti espressioni – culturali, artistiche, imprenditoriali.

I progetti verranno valutati da una giuria internazionale composta da Maurizio Mangialardi sindaco del Comune di Senigallia, Mario Gagliardini editore di MAPPE, Margherita Guccione direttore MAXXI Architettura, Matevž Čelik direttore del Museo di Architettura e Design di Ljubljana, Alison Crawshaw architetto e professore del Royal College of Art Londra, Ana Dana Beros architetto e exhibition designer, Cristiana Colli, ideatrice e curatrice di Demanio Marittimo – km 278, Pippo Ciorra senior curator del MAXXI Architettura, ideatore e curatore di Demanio Marittimo – Km 278, Emanuele Marcotullio architetto responsabile del coordinamento tecnico dell’allestimento.

Il regolamento è pubblicato nei portali www.mappelab.it e www.gagliardini.it, nei siti della Scuola di Architettura e Design di Ascoli Piceno, dell’Università Politecnica delle Marche, delle Accademie d’Arte marchigiane e su www.europaconcorsi.it.