Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Ascoli, domenica Di Bella in concerto alla Pinacoteca con Chopin ed un omaggio a Dante

L'evento promosso dalla Frida Art Academy di Ascoli in collaborazione con il Mugellini Festival

ASCOLI – Grande musica ad Ascoli nel pomeriggio di domenica 14 novembre. Il grande pianista Lorenzo Di Bella sarà il protagonista  di un recital d’eccezione presso la Sala della Vittoria della Pinacoteca Civica. Per l’occasione il Maestro di fama e prestigio internazionali, eseguirà un vasto programma musicale con brani di Frederic Chopin e in omaggio al 700esimo anniversario dalla morte di Dante Alighieri, la celebre “Dopo una lettura di Dante – Fantasia quasi sonata” di Franz Liszt, ispirata alla vicenda di Paolo e Francesca presente nel V quinto canto dell’inferno. A introdurre lo speciale concerto, sara il direttore della Pinacoteca Civica di Ascoli, Stefano Papetti.

«E’ motivo di grande soddisfazione poter ospitare nella sala della Vittoria della Pinacoteca, che per due secoli è stato il teatro della città un concerto del Maestro Di Bella – afferma il professor Papetti – Il concerto proposto ci consente una riflessione sull’importanza che Dante ha rivestito come ispiratore di brani musicali e  di dipinti nel corso del diciannovesimo secolo, un modo originale per ricordare l’anniversario dei 700 anni  dalla scomparsa del grande poeta fiorentino».

L’appuntamento di domenica, previsto alle 17 arriva dopo la chiusura delle celebrazioni per i 150 anni dalla nascita del compositore marchigiano  Bruno Mugellini e all’avvio del primo anno accademico di Frida Art Academy, neonata istituzione culturale ascolana.

Afferma Zeno Rossi, fondatore dell’Accademia: «Ringraziamo il Mugellini Festival che ci ha permesso di aprire l’Anno accademico con un appuntamento musicale così atteso ed importante: un esempio di forte collaborazione tra le istituzioni delle Marche per l’avvio di un centro che offrirà nel nostro territorio percorsi formativi di alto rilievo».

Lorenzo Di Bella, considerato tra gli artisti marchigiani più rappresentativi ha vinto nel 2005 il Primo Premio e Medaglia d’Oro al concorso Horowitz di Kiev, unico italiano ad aver vinto un concorso pianistico in una nazione dell’ex Unione Sovietica. Per meriti artistici nel 2006 gli è stato consegnato in Quirinale dall’ex Presidente Ciampi il Premio Sinopoli. Nel 1995 si è aggiudicato il Premio Venezia, ma grande successo hanno riscosso le sue apparizioni al Festival dei Due Mondi di Spoleto al Teatro La Fenice di Venezia, al Festival MiTo, al Teatro Olimpico di Vicenza, al Teatro delle Muse di Ancona, Sala Michelangeli di Bolzano, al Festival Liszt di Utrecht, e tanti altri ancora in tutta Europa.