Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Al via la Biennale d’Arte Contemporanea Premio Marche

Dopo quasi vent'anni torna la rassegna d'arte contemporanea Premio Marche, che inaugurerà la Biennale d'Arte Contemporanea con una mostra al Forte Malatesta di Ascoli Piceno

Venerosse, Tullio Pericoli

ASCOLI PICENO- Dopo quasi vent’anni dall’ultima edizione del 1999, torna la rassegna d’arte contemporanea Premio Marche. Il 17 novembre inaugurerà la Biennale d’Arte Contemporanea, con una mostra al Forte Malatesta di Ascoli Piceno.

Da domani (17 novembre) al 31 gennaio 2019, saranno in mostra artisti marchigiani viventi, invitati dal Comitato scientifico, e artisti marchigiani selezionati attraverso una partecipazione a concorso. Tra gli artisti invitati spiccano, tra le altre, le partecipazioni di Ubaldo Bartolini, Luigi Carboni, Carlo Cecchi, Enzo Cucchi, Leonardo Cemak, i fotografi Giorgio Cutini, Lorenzo Cicconi Massi, il celebre manierista Bruno D’Arcevia, il pluri Premio Oscar per la scenografia Dante Ferretti, i marchigiani d’adozione come Omar Galliani o Elio Marchegiani, gli ascolani Giuliano Giuliani, Tullio Pericoli e Arnaldo Marcolini.

Da sempre il Premio Marche vuole essere un centro di dialogo con il dibattito artistico contemporaneo nazionale per la divulgazione e per una riflessione critica. Storicamente legata alla città di Ancona, la rassegna diventa itinerante, per affermare e confermare l’obiettivo primario della valorizzazione del territorio in ordine alla conoscenza, promozione e valorizzazione della scena artistica marchigiana nell’ambito delle arti visive contemporanee.