Torna “Sensi d’Estate”: da Napoli a Broadway, dalla lirica al teatro

La rassegna estiva, organizzata dal Museo Tattile Statale Omero, proporrà spettacoli teatrali e concerti gratuiti alla Corte della Mole, tutti i mercoledì dal 17 luglio al 21 agosto. Ecco novità e programma

Presentazione della rassegna Sensi d'Estate 2019
Presentazione della rassegna Sensi d'Estate 2019

ANCONA – Torna alla corte della Mole la rassegna “Sensi d’Estate”, con percorsi multisensoriali di arte, teatro, musica, odori e sapori. Giunta alla diciottesima edizione e organizzata dal Museo Tattile Statale Omero, la manifestazione proporrà spettacoli teatrali e concerti gratuiti, tutti i mercoledì dal 17 luglio al 21 agosto, a partire dalle ore 21.30.

«L’obiettivo della rassegna è portare persone al museo Omero e alla Mole – dichiara Aldo Grassini, presidente del Museo Tattile Statale Omero – con attività capaci di attirare un pubblico eterogeneo. La manifestazione è impegnativa e prevede una grande organizzazione. Quest’anno saranno sei le serate e, parallelamente alla rassegna, saranno aperte e visitabili le sale del Museo Omero e la mostra “Rabarama e i giovani artisti”».

La rassegna “Sensi d’Estate” si aprirà con lo spettacolo di punta di questa edizione, mercoledì 17 luglio, con l’attrice di fama internazionale Iaia Forte che presenterà Napolide, un viaggio alla scoperta delle bellezze e le contraddizioni di Napoli, città unica al mondo. La performance è ispirata al libro Napolide di Erri De Luca. Le musiche saranno affidate agli Ánema che, partendo dai grandi capolavori della musica napoletana, li riconsegneranno in una veste inedita. Mercoledì 24 luglio andrà in scena lo spettacolo “Step on Broadway” della Compagnia Step con 20 artisti che canteranno, balleranno e interpreteranno le canzoni dei musical più belli e conosciuti di Broadway: da Chicago a Grease, da Mamma Mia a La Bella e la bestia e tanti altri, per una serata all’insegna del divertimento.

Stefania Terrè
Stefania Terrè

Mercoledì 31 luglio ritornerà l’attrice non vedente Stefania Terrè con una nuova interpretazione di una donna forte e complicata. “Caterina Murri, foglio avorio della notte” è uno spettacolo costruito su un personaggio complesso che ha lasciato una piccola biografia in cui si racconta in modo schietto e ironico, descrivendo con parole dense e immagini caleidoscopiche l’essere bipolare: la salita alle vette dell’esaltazione e la conseguente discesa inesorabile fino ai più cupi abissi dell’anima. Regia di Antonio Lovascio e accompagnamento musicale del Gershwin Quintet.

Mercoledì 7 agosto, grazie alla consolidata collaborazione con gli Amici della Lirica “Franco Corelli” di Ancona, tornerà il consueto concerto di musica lirica. Quest’anno con Lirica sotto le stelle un cast d’eccezione: il soprano Tatiana Vanderlei, il tenore Max Jota e il maestro accompagnatore Silvia Ercolani per una serata all’insegna delle più celebri arie d’opera. «Sarà uno spettacolo molto elegante e piacevole – dichiara Andrea Gioacchini, Presidente Amici della Lirica “Franco Corelli” di Ancona – con cantanti di altissima qualità».

Luca Talevi
Luca Talevi

Mercoledì 14 agosto andrà in scena la lettura – concerto La leggenda del pianista sull’oceano di Luca Talevi e Federico Paolinelli, a metà tra una versione teatrale e un concerto vero e proprio. La riduzione operata dal film di Tornatore e gli splendidi brani di Morricone diventeranno uno spettacolo da godere tutto d’un fiato.

Mercoledì 21 agosto la rassegna “Sensi d’Estate” chiuderà con Transiti anconetani: l’istrionico professore di storia dell’arte Rodolfo Bersaglia condurrà il pubblico in un viaggio nel tempo, affrontando con tono narrativo gli spostamenti degli artisti sul territorio della Marca Anconetana. Da Olivuccio a Lorenzo Lotto, i viaggiatori dell’arte che passarono per Ancona compiendo nel capoluogo marchigiano le opere che ne compongono il patrimonio museale. Tutti gli spettacoli si svolgeranno all’aperto, nella corte della Mole Vanvitelliana: i posti a sedere saranno limitati (si accetteranno prenotazioni solo per persone con disabilità).

"Vid" di Rabarama
“Vid” di Rabarama

La mostra che accompagnerà l’estate del Museo Omero è “Rabarama e i giovani artisti” con sculture da accarezzare, libri tattili da sfogliare e composizioni musicali da ascoltare. In mostra le opere di Paola Epifani, in arte Rabarama, e i lavori finalisti degli studenti che hanno partecipato alla Biennale Arteinsieme, ispirandosi alla scultrice e al M° Michele Mariotti. La mostra e il Museo Omero saranno aperti e visitabili nelle serate di “Sensi d’Estate” dalle ore 21 alle 24. Ingresso libero.

Due le novità di questa edizione. Innanzitutto, in caso di pioggia, gli spettacoli si terranno presso l’Auditorium “O. Tamburi” della Mole, e non più al teatro Sperimentale. Inoltre prima degli spettacoli, alle ore 18, sarà possibile degustare gli apericena del Mica Mole!, il nuovo bar della Corte, gestito dalla Cooperativa Sociale “Lavoriamo Insieme” di Loreto. La chef, Filippa Calafati, preparerà ogni mercoledì un aperitivo in tema con la serata (prenotazione obbligatoria al numero 335 65 99 295). In questo modo “Sensi d’Estate” torna all’origine, come era una volta: non solo spettacoli e arte figurativa, ma anche l’arte degli odori e dei sapori, per una multisensorialità completa.

«La cooperativa è attiva dal 2010 – spiega Filippa Calafati – e si occupa di formazione e inserimenti lavorativi per ragazzi con disabilità e svantaggi sociali. Durante le serate della rassegna prepareremo degli apertivi nella Corte, di fianco alla scalinata di accesso al museo Omero, dove allestiremo un gazebo. Dopodiché, tra fine luglio e l’inizio di agosto, il bar sarà allestito, attivo e aperto tutto l’anno, in particolare in concomitanza con gli eventi ospitati alla Mole». Mica Mole! è infatti uno dei tasselli del progetto “Presente”, con cui il Comune, capofila di numerosi partner, si è aggiudicato il Bando Valore Territori della Fondazione Cariverona. Un progetto che prevede alla Mole produzione culturale con residenze e mostre, miglioramento degli spazi, programmazione di grandi eventi espositivi, co-progettazione per vincere più bandi, ma anche un punto ristoro con la cooperativa “Lavoriamo insieme”.

Infine, come gli anni scorsi, il pubblico potrà sostenere l’Associazione “Per il Museo Tattile Statale Omero Onlus”. Le donazioni raccolte l’ultima serata saranno devolute all’Associazione Lettura Agevolata Onlus, associazione di volontariato che svolge numerosi servizi per facilitare l’accesso alla cultura e all’informazione da parte di tutti i cittadini, in particolare per le persone con disabilità visiva e per gli anziani, ma anche per sensibilizzare la collettività sui temi legati alla disabilità visiva.