#iovadoalmuseo, porte aperte e iniziative al Museo Archeologico delle Marche

Domenica 2 giugno torna una delle giornate a ingresso gratuito per la campagna del Mibac che vuole incentivare la cultura e i luoghi istituzionali. La proposta comprende anche un ricco ventaglio di proposte

Museo Nazionale Archeologico delle Marche

ANCONA- Il Museo Archeologico Nazionale delle Marche apre le porte con ingresso gratuito: a tutti i visitatori anche una speciale offerta di iniziative.

A partire dalle ore 11 e per tutta la giornata di domenica 2 giugno, sarà possibile partecipare alle visite guidate della mostra Colori e trasparenze. Frammenti della millenaria storia del vetro nel Piceno, esposizione temporanea a cura di Amanda Zanone dedicata al vetro e alla sua presenza nel Piceno antico. Dalle eleganti produzioni in pasta vitrea dell’VIII secolo a.C. ai raffinati vasi di età ellenistica fino al vetro soffiato di epoca romana, si snoda un racconto di colorate trasparenze e virtuosismi tecnici che ha come protagonista assoluto un materiale dalle molteplici potenzialità, la cui circolazione ha contribuito a unire da oriente a occidente i popoli del Mediterraneo in un’unica grande storia.

Alle ore 17.15 si esibirà in concerto nella magnifica Sala delle Feste di Palazzo Ferretti il “Ginger Chorus”, ensemble giovanile di voci e strumenti nato dall’Associazione “Il Giardino delle Voci” di Pesaro con lo scopo di offrire una formazione musicale di alto livello e di rendere la musica stessa uno strumento di crescita sociale e culturale.

La locandina dell’iniziativa

A seguire i visitatori sono invitati a partecipare a una visita guidata pensata appositamente per loro. I visitatori potranno inoltre ammirare la mostra temporanea, inaugurata a marzo, Lo splendore dei Celti: ornamenta aurea per l’eternità, in cui sono esposti numerosi e preziosi monili che utilizzavano in antichità le donne Senoni come ornamenti, tra cui orecchini, bracciali, anelli e le magnifiche corone d’oro che fanno parte dei corredi di ricche sepolture celtiche di IV-III secolo a.C.