Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Ancona, alla Mole un’estate piena di eventi. Presentato il cartellone completo

Ad illustrarlo l'assessore alla Cultura Paolo Marasca. Si parte a giugno, si finisce a settembre. Ad oggi: 62 eventi, 4 mostre, 10 festival, 3 rassegne e l'arena cinema

La Mole Vanvitelliana pronta per un'estate di eventi (2021)

ANCONA – «Ad oggi, 9 giugno, 62 eventi, 4 mostre, una dozzina di festival, 3 rassegne e l’arena cinema. Sarà un’estate ricca di appuntamenti e spettacoli alla Mole Vanvitelliana». Ad annunciarlo, poco fa, in conferenza stampa, l’assessore alla Cultura del Comune di Ancona Paolo Marasca. «Partiremo di slancio con tante proposte anche se questo rappresenterà un anno di transizione, come lo scorso d’altronde, nel rispetto delle misure anti-Covid. Forti di quell’esperienza, dove siamo riusciti a garantire una stagione praticamente completa, proveremo a replicare e ad aumentare. Anche se il vero rilancio riteniamo potrà avvenire nel 2022, quando ci saranno condizioni normali e definitivamente organizzate», il suo commento.

«Quella del mondo dello spettacolo è una comunità che è stata ferita dalla pandemia e che ha bisogno di ritrovare normalità. Il rapporto con il pubblico di cui la cultura si nutre è imprescindibile – ha aggiunto Marasca -. La stagione estiva degli eventi è una boccata di ossigeno per tutti. Per le persone, per gli artisti, per i tecnici, per l’indotto che si viene a creare con le iniziative. La Mole, naturalmente, e il Teatro delle Muse, sono i fulcri attorno cui ruota tutto. Oggi, è in corso ‘Inteatro Festival’, uno dei più titolati d’Europa per la sperimentazione dello spettacolo dal vivo. Tra poco non ci sarà sosta. Per il pubblico che ama l’arte e lo spettacolo. E, per fortuna, per chi lavora nel mondo dello spettacolo».

Nel cartellone completo figurano nomi di grande spicco (di cui riferiamo sotto, ndr). «Altri invece sono ancora da annunciare, come quelli di Ancona Jazz, di Adriatico Mediterraneo, de ‘La mia generazione’ – ha evidenziato l’assessore -. Ma il palinsesto è definito. È giusto che ogni festival si riservi di annunciare i suoi ospiti quando vuole, e quest’anno si parla davvero di nomi straordinari». Tra le anticipazioni anche un evento speciale dedicato al compianto poeta anconetano Francesco Scarabicchi, scomparso di recente.

Le date

L’anteprima della stagione estiva sarà affidata al ‘Festival Cinematica’, che svilupperà la prima metà del suo programma dal 18 al 20 giugno. Con queste prime date, partirà l’orario estivo della Mole sino a mezzanotte. Il 21 giugno aprirà il Lazzabaretto, il 24 giugno l’Arena cinema. La stagione estiva si chiuderà, come ormai di consueto, con il festival ‘La mia generazione’, previsto dal 10 al 12 settembre. Una chiusura fittizia, in realtà, perché gli eventi della Mole proseguiranno fino a fine anno, con il festival della Storia, il festival Tipicità in Blu, la mostra Terrasacra, il festival KUM e Corto Dorico 2021.

Festival, rassegne e mostre

Il 2020 e il 2021 hanno straordinariamente rafforzato la comunità culturale della città, e del territorio. Con i piedi poggiati sull’infrastruttura dell’ente pubblico (Comune, con Marche Teatro, La Mole e M&P), i festival si sostengono a vicenda, incrociano i calendari e si mettono anche a reciproco servizio. Un esempio è il ruolo svolto quest’anno da Comcerto (festival Spilla) di affiancamento agli altri festival nella scelta e gestione della biglietteria dinamica per gli eventi.

I festival che impegneranno l’estate di Ancona e della Mole saranno: Festival Cinematica, 18-20 giugno e 6-8 agosto; Corto Dorico 24 giugno-26 giugno; Ka 27 giugno–1 luglio; Ancona Jazz Summer Festival 1–18 luglio; La Punta della Lingua 8–11 luglio; Tau speciale Musica 23 luglio; Conero Dance Festival 24-25 luglio e 30–31 luglio; Acusmatiq 30–31 luglio; Adriatico Mediterraneo 17–22 agosto; Ancona Foto Festival 20 agosto–10 settembre; le celebrazioni per Franco Corelli 25 agosto–9 settembre.

Queste invece le rassegne: Spilla Festival 16 luglio, 26 luglio, 9 agosto; Stagione Amici della Musica 28 giugno, 20 luglio, 6 luglio, 13 luglio, 20 luglio; Rassegna Sensi d’estate tutti i mercoledì dal 14 luglio al 18 agosto; Rassegna Stand Up Comedy 13 e 14 agosto.

I festival proporranno laboratori, workshop, incontri con gli artisti e mostre negli spazi al chiuso della Mole appositamente allestiti dal Comune con Marche Teatro e M&P (Sale Vanvitelli e Sale delle Polveri): «Un grande canale fisico per ritrovare contatto tra artisti e spettatori», il focus di Marasca.

Le mostre sino ad ora programmate saranno: Camera Animata (Festival Cinematica), 18 luglio–8 agosto a cura di Bruno Di Marino (opere di Mara Cerri; Magda Guidi; Claudia Muratori; Beatrice Pucci e un omaggio a Rosa Foschi); Parlo Acqua (Ka festival) 1-30 luglio; Ancona Art Salon (Conero Dance Festival-La Luna) 24-25 luglio; Ancona Foto Festival (Il Mascherone) 20 agosto–9 settembre (a cura de Il Mascherone, tra gli altri Antonio Faccilongo, Pietro Masturzo, Mauro Galligani).

Gli artisti

Anche nel 2021, la qualità degli ospiti de La Mole sarà estremamente alta, grazie alle direzioni artistiche dei festival e alla capacità attrattiva dell’estate della città. Tra i nomi già annunciati: Ariete, Black Country, New Road, Asgeir (festival Spilla); Remo Anzovino con Anselmo Pelliccioni (Tau–Amat, 23 luglio); Giorgio Montanini (13 e 14 agosto); Iosonouncane, Gang, Colombre (festival Sconcerti); Stefano Ricci (festival Ka, 1 luglio); Ascanio Celestini, Ron Padgett, Franco Buffoni (festival La Punta della Lingua).

I 100 anni di Corelli

Il Teatro delle Muse e la Mole ospiteranno una serie di iniziative legate ai 100 anni dalla nascita di Franco Corelli. Le celebrazioni prenderanno il via il 25 agosto con un grande concerto di Juan Diego Florez, e proseguiranno con una mostra dedicata presso il Museo Omero, una serata a cura del Club dei 27 di Parma, una serata a cura del Coro Bellini di Ancona, una serata a cura degli Amici della lirica, una tavola rotonda a cura dell’associazione Centocittà, la stagione Kammerhoper 2021.

Per quanto concerne gli spazi della Mole, le attività verranno svolte nel massimo rispetto della sicurezza di utenti, artisti e tecnici. Saranno utilizzati l’arena cinema, il Lazzabaretto, la Corte interna, lo spazio in Corte MicaMole e uno spazio festival interno. Ci sarà una biglietteria dinamica, che favorirà le prenotazioni anche per i congiunti, per quanto la capienza degli eventi sarà comunque limitata.

Da ultimo, ma non certo per ordine di importanza, Marasca ha anticipato future conferenze per attività culturali che coinvolgeranno tutti i quartieri della città, organizzate in sinergia con l’assessore alla Partecipazione democratica Stefano Foresi e gli altri interessati. Due iniziative, che verranno presto svelate, interesseranno il parco di via Miglioli e il centro commerciale di corso Garibaldi.