Teatro e danza, dal musical “The Full Monty” alle coreografie de “Il Piccolo Principe”. Tutte le novità per l’autunno

Tra grandi allestimenti, produzioni ed esclusive regionali, saranno 15 i titoli proposti da Marche Teatro per i cartelloni in abbonamento della stagione di prosa e di danza 2019/2020

Les Nuites Barbares
Les Nuites Barbares

ANCONA – Dal musical The Full Monty con la regia di Massimo Romeo Piparo, al capolavoro di Victor Hugo, I miserabili con Franco Branciaroli, passando per la danza con Il Piccolo Principe di Luca Silvestrini e l’energia dirompente dei danzatori de Les Nuites Barbares. Tra grandi allestimenti, produzioni ed esclusive regionali, saranno 15 i titoli proposti da Marche Teatro per i cartelloni in abbonamento della stagione teatrale e della stagione di danza 2019/2020. Da ottobre 2019 ad aprile 2020 più di 150 artisti tra attori e danzatori saliranno sui palcoscenici dei teatri Muse e Sperimentale.

La stagione teatrale in abbonamento prevede 11 titoli: 8 alle Muse e 3 allo Sperimentale. I prezzi restano invariati rispetto agli anni passati e prevedono l’undicesimo titolo in regalo per gli abbonati. Sui palcoscenici arriveranno testi classici come Orgoglio e Pregiudizio da Jane Austen, I Miserabili di Victor Hugo, Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov, Arlecchino Servitore di due padroni di Carlo Goldoni; best seller come Misery di Stephen King e cult del teatro contemporaneo come Rumori fuori scena di Michael Frayn diventato anche famoso per la versione cinematografica diretta da Peter Bogdanovich; I soliti ignoti, prima versione teatrale del film di Monicelli; molta nuova drammaturgia come Smarrimento di Lucia Calamaro, Tango del calcio di rigore di Giorgio Gallione e l’esperimento di data storytelling de La Classe di Vincenzo Manna fino all’immancabile appuntamento con il musical di Broadway The Full Monty.

Presentazione della stagione teatrale e di danza 2019/2020

«In questi anni – dichiara Velia Papa, direttore di Marche Teatro – il numero degli abbonati è cresciuto notevolmente. Al momento sono 2600 gli abbonati per la stagione teatrale e di danza e ciò dimostra che la formula adottata è vincente. Proponiamo infatti una stagione diversificata che incontra le preferenze di fasce di pubblico diverse e la qualità delle proposte è sempre alta. Durante la prossima stagione teatrale ci saranno anche due nuove produzioni di Marche Teatro: Arturo Cirillo con Orgoglio e Pregiudizio da Jane Austen per la prima volta in teatro in Italia e il nuovo testo di Lucia Calamaro, Smarrimento, scritto per Lucia Mascino e diretto dalla pluripremiata drammaturga». «Il teatro delle Muse è importante per quello che produce e programma – sottolinea  Paolo Marasca, assessore alla Cultura –  e siamo felici che la Regione riconosca al teatro questo ruolo. Il cartellone è equilibrato dal punto di vista dell’offerta e soddisfa target diversi. In più ci sono due produzioni che sono il fiore all’occhiello di questo teatro e che hanno una valenza internazionale importante».

La stagione teatrale si aprirà, dal 31 ottobre al 3 novembre, al teatro delle Muse con Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov con la riscrittura di Letizia Russo e la regia di Andrea Baracco. In scena una compagnia di undici attori tra i quali: Michele Riondino nella parte di Woland, Francesco Bonomo è il Maestro e Federica Rossellini è Margherita. Dal 12 al 17 novembre, al teatro Sperimentale, l’attrice anconetana Lucia Mascino porterà in scena Smarrimento, nuovo testo della pluripremiata Lucia Calamaro, considerata tra le migliori scrittrici italiane per il teatro. Dal 28 novembre all’1 dicembre al teatro delle Muse, a vent’anni dalla prima edizione del Musical di Broadway, tornerà in Italia una riedizione totalmente rinnovata di The Full Monty, a firma di Massimo Romeo Piparo. Protagonisti i campioni di incasso di Mamma Mia! Paolo Conticini e Luca Ward che, insieme ad altri daranno “corpo” e anima ai disoccupati più intraprendenti della storia del musical. Un altro imperdibile successo prodotto dalla Peeparrow Entertainment che farà saltare gli spettatori sulle poltrone con una colonna sonora travolgente, tante risate e una bellissima storia di riscatto sociale.

Tango del calcio di rigore

Dal 12 al 15 dicembre alle Muse Valerio Binasco affronterà invece un cult del teatro contemporaneo: Rumori fuori scena dell’inglese Michael Frayn, celebrazione delle goffe imprese di una compagnia di scalcagnati teatranti. In scena un’eccellente Compagnia di dieci attori tra i quali spiccano lo stesso Valerio Binasco e Milvia Marigliano. Dal 9 al 12 gennaio 2020, al teatro delle Muse, andrà in scena Tango del calcio di rigore, un affresco su calcio e potere in salsa sudamericana. Il regista Giorgio Gallione, che firma anche la drammaturgia, ha scelto come protagonisti Neri Marcorè, Ugo Dighero e Rosanna Naddeo, affiancati dai giovani Fabrizio Costella e Alessandro Pizzuto. Dal 22 al 26 gennaio, al teatro Sperimentale, arriverà Misery di William Goldman tratto dal romanzo di Stephen King interpretato e diretto da Filippo Dini. Sul palco con lui Arianna Scommegna. Dal 13 al 16 febbraio, al teatro delle Muse, andrà in scena il capolavoro di Jane Austen Orgoglio e Pregiudizio con adattamento teatrale di Antonio Piccolo, regia di Arturo Cirillo. La produzione è di Marche Teatro e Teatro Stabile di Napoli_Teatro Nazionale.

Dal 20 al 23 febbraio, al teatro delle Muse, arriverà la prima versione teatrale de I soliti ignoti (adattamento teatrale di Antonio Grosso e Pier Paolo Piciarelli) tratto dalla sceneggiatura di Monicelli – Cecchi D’Amico – Age&Scarpelli, con e regia di Vinicio Marchioni. Dal 4 all’8 marzo, al teatro Sperimentale, andrà in scena il testo di Vincenzo Manna La Classe con la regia di Giuseppe Marini, un innovativo esperimento di data storytelling. In scena otto attori tra i quali spiccano: Claudio Casadio, Andrea Paolotti, Brenno Placido. Dal 12 al 15 marzo, al teatro delle Muse, spazio al capolavoro di Victor Hugo, I Miserabili con la regia di Franco Però e interpretato da Franco Branciaroli, assieme ad una eccellente compagnia di altri dodici attori. Chiuderà la stagione teatrale, dal 26 al 29 marzo al teatro delle Muse, un classico di Carlo Goldoni Arlecchino servitore di due padroni con protagonista Natalino Balasso, regia di Valerio Binasco.

Il Piccolo Principe

La stagione di danza in abbonamento proporrà invece da novembre a marzo quattro spettacoli, tra compagnie internazionali e formazioni italiane, tutti alle Muse. Si parte domenica 10 novembre alle ore 16.30 con Trittico di Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto su coreografie di Naharin/Sato/Kratz. Sabato 18 gennaio (ore 20.45) l’appuntamento alle Muse sarà invece con Jakop Ahlbom Company in Lebensraum. La Compagnia che ha presentato nel precedente cartellone Horror, proporrà una surreale performance fisica con un pizzico di magia. Sabato 29 febbraio (ore 20.45) arriverà, in esclusiva regionale, alle Muse l’incantevole rivisitazione del capolavoro di Saint-Exupéry Il Piccolo Principe, ideato e diretto da Luca Silvestrini, che sarà portato in scena dalla pluripremiata compagnia Protein in un mix di danza, humour e teatro. Il cartellone di danza si chiuderà venerdì 20 marzo, alle ore 20.45, con il coreografo franco-algerino Hervè Koubi che presenterà uno spettacolo potente e ipnotico Les Nuites Barbares.