Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Alla Fenice il fascino di “Electricity”

Domani alle 21 al teatro di Senigallia in scena lo spettacolo della compagnia Evolution Dance Theater diretta da Anthony Heinl che miscela danza atletica, video art e illusionismo

SENIGALLIA- Il sipario del Teatro La Fenice è pronto ad aprirsi su “Electricity”, uno spettacolo in cui danza atletica, video art e illusionismo, ma anche effetti speciali di Anthony Heinl si fondono con le luci di Adriano Pisi. In scena Anthony Heinl, Nadessja Casavecchia, Chiara Morciano, Eleonora Saba, Chiara Verdecchia, Daniele Del Bandecca,  Davide Colletti, Carim Di Castro.

Lo spettacolo

La realtà concreta di una Città Elettrica, contenitrice ed evocatrice di forza ed energia in movimento. Un tuffo tra futuro e passato, tra vecchio e nuovo, un presente che elabora ciò che è stato e il suo “futuro ideale”. Un’atmosfera onirica nella quale viene rivisitato il concetto di verità e lo stupore nel percepire l’esistenza di altri modi di vedere. Heinl non ha ricercato una drammaturgia finale, sicuro dell’idea che l‘arte e la creatività siano un viaggio meraviglioso di ricerca che non sempre necessita di un fine concreto. L’unico suo scopo è il piacere di percorrere  un altro viaggio con l’intento di trasmettere una positività contagiosa che possa avvicinare qualsiasi tipo di pubblico alla danza, con onestà intellettuale e fascino del linguaggio corporeo.

La compagnia

Evolution Dance Theater nasce nel 2008 su impulso di Heinl dedicandosi alla creazione di spettacoli basati sulla fusione di fantasioso atletismo e affascinante visionarietà. La forza della compagnia è in un vocabolario artistico ampio, non limitato alla danza, ma che si estende alla video art, all’illusionismo e all’utilizzo sorprendete di luci ed effetti dal vivo. Senza mai tralasciare una approfondita cura del movimento dei suoi danzatori, il coreografo Anthony Heinl, grazie anche alla sua formazione in chimica e scienze tecnologiche, tende a sperimentare nuovi materiali e la combinazione degli elementi che in scena danno il cosiddetto “effetto hollywoodiano”.