Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Urbino, perseguitava la ex: scattano gli arresti domiciliari per stalking

L'uomo, un 44enne, non accettava la fine della relazione. Scenate nei locali coi drink versati addosso. Scatta il "codice rosso" con l'intervento dei carabinieri

I carabinieri della compagnia di Urbino

URBINO – Stalking verso la ex, scattano gli arresti domiciliari. Un italiano di 44 anni, con precedenti specifici per violenza di genere, è stato raggiunto dal provvedimento per aver compiuto atti persecutori nei confronti della ex compagna di 47 anni, anch’essa italiana. Il Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri della Stazione di Urbino ha proceduto all’arresto dopo l’indicazione del Gip. Scattato quindi il codice rosso per proteggere la vittima. La donna, stanca, aveva presentato denuncia, ma lui, in preda alla gelosia non la lasciava in pace. Nel mese di settembre il 44enne aveva intimidito con minacce anche gli amici di lei. Non solo, quasi ogni sera, lui la andava a cercare nei bar della città ducale per insultarla. 

Insulti di ogni tipo e diverse volte le versava in viso o sugli abiti i drink. In altre occasioni, l’uomo andava persino a casa dei genitori di lei lanciando sedie e suppellettili. Poi le spallate al portone della casa della donna, fino a buttarlo giù. 
Una escalation condita da decine e decine di messaggi e chiamate al cellulare in qualsiasi momento della giornata. Poi la denuncia, il codice rosso e ora i domiciliari.