Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Tragedia di Servigliano, arrivano le prime donazioni. Funerale della bambina con rito islamco

La Pro Loco, insieme al Comune, ha avviato una raccolta fondi per sostenere la famiglia della piccola morta l'8 gennaio scorso in un incendio. Intanto proseguono le indagini

La casa di Servigliano dove è scoppiato l'incendio e in cui è morta una bambina

SERVIGLIANO – I funerali della bambina di sei anni morta lo scorso mercoledì notte (8 gennaio) a Servigliano, nel rogo sprigionatosi nell’abitazione in cui stava dormendo con la mamma e con la sorellina, si svolgeranno con il rito islamico. Da fissare ancora la data.

LEGGI ANCHE: Un muro di fiamme ha impedito alla mamma di salvare la bimba. Ecco la ricostruzione

Nel frattempo la comunità di Servigliano si è attivata e ha dato vita a un fondo per aiutare la famiglia dell’Europa dell’Est colpita da questa immane tragedia. «Al di là del fondo che è importante – ha commentato il sindaco Marco Rotoni -, questa dimostrazione di solidarietà è stata avviata senza che nessuno chiedesse nulla ai cittadini che si sono messi subito a disposizione. Una testimonianza semplice e attenta di quanto una comunità possa dimostrare vicinanza in situazioni come queste».

«Ci sono state già delle donazioni – ha dichiarato il presidente della Pro loco Luigina Rossi -. Sono arrivate anche delle proposte da alcune associazioni che, in altre forme, hanno deciso di effettuare una donazione alla famiglia colpita dalla tragedia. Voglio ringraziare, a nome di tutta la Pro loco, quelli che hanno già donato e tutti quelli che lo faranno».

Per effettuare una donazione l’IBAN del conto corrente aperto appositamente a sostegno della famiglia Krasniqi-Mitkova è IT48M0306967684510764862721. Da specificare, nella causale, “donazione liberale, con nome e cognome del donatore, a sostegno della famiglia Krasniqi-Mitkova”.

Sul fronte delle indagini, condotte dai carabinieri della Compagnia di Montegiorgio, vige il più stretto riserbo. Ancora da chiarire come le fiamme si siano originate all’interno dell’appartamento in via Circonvallazione Clementina anche se tiene banco l’ipotesi dell’incendio partito dal malfunzionamento di un elettrodomestico.