Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Sorpreso con la droga aggredisce i poliziotti: arrestato un 22enne maceratese

Nascosti negli slip aveva 15 grammi di cocaina, a casa trovato altro stupefacente. Il giovane ha patteggiato un anno e dieci mesi, pena sospesa, ed è tornato in libertà

MACERATA – Lo avevano seguito fino nell’androne di casa, poi si sono qualificati e alla richiesta di consegnare la droga che aveva con sé lui avrebbe risposto aggredendoli. È successo ieri sera poco dopo le 22. Gli agenti della Squadra Mobile stavano seguendo una pista investigativa che li aveva portati al giovanissimo ma quando lo hanno raggiunto lui ha reagito sferrando pugni contro i poliziotti. È stato quindi bloccato, ammanettato e portato in questura dove gli agenti lo hanno sottoposto a perquisizione personale. Nascosti negli slip il 22enne (originario di San Severino) aveva oltre 15 grammi di cocaina.

L’avvocato Antonella Mercuriali

Come accade in questi casi gli accertamenti sono stati estesi anche all’abitazione e anche in questo caso la perquisizione ha dato esito positivo: nella camera da letto sono stati trovati poco più di sei grammi di hashish, quasi un grammo di marijuana e una dose di cocaina, quest’ultima era in uno svuota tasche poggiato sulla scrivania. In cantina invece c’erano altri 5 grammi di cocaina e 325 grammi di creatina, una sostanza ritenuta dagli inquirenti utilizzata per tagliare lo stupefacente.

Arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale oggi pomeriggio il 22enne è stato condotto in Tribunale a Macerata per la convalida dell’arresto e per essere processato per direttissima. Difeso dall’avvocato Antonella Mercuriali, il maceratese si è avvalso della facoltà di non rispondere, il giudice Andrea Belli ha convalidato l’arresto, poi il 22enne ha chiesto di chiudere il procedimento a suo carico con un patteggiamento. La pena concordata con il pubblico ministero Francesca D’Arienzo è stata di un anno e dieci mesi di reclusione con la concessione della sospensione condizionale. Il giudice ha accolto il patteggiamento e il 22enne è tornato in libertà.