Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Senigallia, semina il panico con un coltello e ferisce un carabiniere

Un 55enne con disturbi psichici si era rifugiato sulla propria auto nella zona delle case popolari: temeva che i militari volessero fargli del male

I controlli dei carabinieri a Senigallia
I controlli dei carabinieri a Senigallia

SENIGALLIA – Caos questa mattina presto in zona stadio centrale, dove un uomo armato di coltello ha creato parecchia confusione, prima in un bar e poi lungo le strade senigalliesi, ferendo anche un carabiniere. L’episodio si è verificato intorno alle ore 7 e per sbloccare la situazione ci è voluta oltre un’ora e mezza.

La segnalazione è giunta alla Centrale del 112 per un uomo di mezza età che, con un coltello in mano, aveva creato alcuni problemi nei pressi di un bar in zona stadio Bianchelli poco prima delle ore 7. La gazzella è intervenuta in zona ma l’uomo, anziché demordere, è scappato lungo alcune strade di Senigallia in direzione via Palestro ed è entrato nel cortile delle case popolari.

Protagonista dell’episodio è un 55enne di Senigallia con disturbi psichici, residente proprio in zona. In preda a un forte stato di agitazione, l’uomo ha brandito il coltello verso i carabinieri che cercavano di riportarlo alla calma: temeva che questi, o qualcun altro non ben identificato, volessero fargli del male. Per tutelarsi è anche salito sul tettuccio della propria automobile. 

Ci sono voluti diversi minuti perché la situazione fosse sbloccata: i militari l’hanno immobilizzato e disarmato ma, durante la sua reazione aggressiva, uno degli operatori intervenuti è rimasto ferito. Un’ambulanza ha poi trasportato il 55enne all’ospedale dove si sta valutando l’applicazione del tso. Nel frattempo è scattata la denuncia per resistenza e per lesioni a pubblico ufficiale.