Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

San Ginesio, drone finisce contro la Collegiata durante il Palio 2000. Individuato il proprietario

L'uomo dovrà rispondere di numerose violazioni. L'incidente è avvenuto la sera di Ferragosto mentre era in corso la manifestazione e in piazza Alberico Gentili erano presenti tante persone

SAN GINESIO – Dopo aver sorvolato piazza Alberico Gentili un drone si è schiantato contro la chiesa Collegiata. È successo la sera di ferragosto, a San Ginesio dove era in corso il “Palio 2000”. Un drone del peso di oltre 700 grammi ha sorvolato piazza Gentili dove erano radunate numerose persone che assistevano alla manifestazione poi ad un certo punto è andato a collidere contro la parete della chiesa della Collegiata, per poi cadere nella piazza e finendo in frantumi. Per fortuna nessuno dei presenti è rimasto ferito, ma i carabinieri della locale Stazione hanno immediatamente individuato il proprietario nonché pilota del drone, che dovrà rispondere all’autorità giudiziaria di numerose violazioni della normativa sull’utilizzo di tali apparecchi, per il quale è necessario attenersi a prescrizioni stringenti, tra cui quelle finalizzate a garantire la salvaguardia e la tutela delle persone (rispetto di distanze, impossibilità di sorvolare aree con assembramenti, documentazione di carattere amministrativo in regola, rispetto della privacy, ecc.).

Sempre i carabinieri di San Ginesio, nel corso del fine settimana scorso, hanno individuato un’auto sospetta nei pressi della zona industriale di Pian di Pieca, a bordo vi erano un 40enne di origini straniere e un 50enne italiano. A seguito di controlli più approfonditi sono spuntate due dosi di stupefacente: un involucro di stagnola contenente eroina era custodito sulla tasca dello sportello lato guida, mentre un altro è stato trovato nel pacchetto di sigarette del trasportato. Per entrambi è scattata la segnalazione alla prefettura di Macerata quali consumatori di sostanza stupefacente, mentre per il conducente del mezzo è stato disposto anche il ritiro della patente di guida. La notte tra sabato e domenica, poi, sempre a San Ginesio, una giovane è stata denunciata all’autorità giudiziaria dai militari dell’Aliquota radiomobile perché si è rifiutata di sottoporsi all’alcoltest (in questo caso è previsto il ritiro della patente). Infine, a seguito di un incidente avvenuto con il motorino a San Severino Marche (che non ha coinvolto altri mezzi) un uomo è stato denunciato per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti o psicotrope. All’esito degli accertamenti richiesti all’ospedale di Macerata, infatti, è risultato che si era messo alla guida con un tasso di benzodiazepine cinque volte più alto della soglia consentita.