Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

San Benedetto, diverbio per gelosia finisce in rissa: un 25enne denunciato

L'episodio in via Paolini, nel centro cittadino, quando un giovane ha incontrato la sua ex compagna con un altro uomo. Lo scontro è finito in rissa tra ascolani e sambenedettesi

ASCOLI – Rissa nel centro di San Benedetto del Tronto per rivalità in amore. È accaduto nel weekend in via Paolini. La possibilità di muoversi liberamente tra i comuni, con la zona gialla covid e il bel tempo hanno permesso a tutti di trascorrere più tempo all’aria aperta, in montagna ed al mare. Un ragazzo ascolano di 25 anni ha pensato di raggiungere la riviera per rilassarsi in compagnia di alcuni amici.

Ma al suo arrivo ha trovato una sorpresa. La sua ex in compagnia di un altro giovane, che passeggiava nel centro cittadino. L’ascolano si è avvicinato ai due e dopo alcuni attimi di forte tensione è scoppiata una colluttazione tra i due ragazzi. A quel punto gli animi si sono scaldati ed altri giovani si sono aggiunti allo scontro, amici dei due giovani che erano venuti alle mani per questioni di gelosia. E così la vicenda è finita in una vera e propria rissa tra ascolani e sambenedettesi, con pugni e calci reciproci che hanno esasperato il confronto con violenza gratuita e del tutto imprevista.

Sul posto sono dovuti intervenire gli agenti della Polizia per fermare e separare i contendenti. Tranne qualche contusione, non sembra comunque che la rissa abbia prodotto feriti gravi. Di certo il ragazzo ascolano che aveva iniziato i tafferugli, è stato identificato e denunciato.

Una brutta vicenda che partita da una rivalità in amore, è degenerata in maniera rapida e incomprensibile evidenziando un’aggressività forse repressa nei giovani, soprattutto dopo quasi un anno di chiusure forzate e di divieti di spostamento che hanno impedito momenti di socialità indispensabili per il mondo giovanile.