Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Macerata, ruba 300 “Gratta e vinci” e va a riscuoterli: denunciato dalla polizia

L'operazione è stata portata a termine dagli uomini della Volante; nei guai un uomo di Macerata già noto alle forze dell'ordine per reati analoghi

I gratta e vinci rubati dalla tabaccheria di Macerata

MACERATA – Ha rubato circa 300 “gratta e vinci” e ha sfidato la fortuna provando a ritirare i biglietti vincenti portandosi a casa mille euro. È stato beffato così un uomo, residente nel capoluogo, incastrato dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza e dalle testimonianze dei colleghi del tabaccaio vittima del furto.

Alcuni giorni fa infatti il titolare dell’edicola tabaccheria di Macerata ha denunciato alla Questura il furto presso il proprio locale. Qualcuno infatti di notte, forzando la serranda dell’attività, era riuscito a introdursi all’interno facendo razzia di circa 300 “Gratta e vinci”.

Sul posto sono subito intervenuti i poliziotti della Squadra Volante, coordinati dal commissario capo Lorenzo Commodo, che hanno avviato le indagini e tramite la visioni delle immagini delle telecamere di videosorveglianza installate in zona e la testimonianza di alcune persone – compresi i titolari di alcune tabaccherie che avevano cambiati i tagliandi vincenti – sono riusciti a identificare l’uomo.

Gli agenti della Volante questa mattina, nell’abitazione del malvivente – che con il cambio dei “Gratta e vinci” aveva portato a casa circa mille euro – hanno rinvenuto centinaia di tagliandi, tutti raschiati e risultati provento del furto.

L’uomo, residente a Macerata e già conosciuto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti, è stato denunciato alla Procura della Repubblica per il reato di ricettazione; gli agenti della Polizia hanno avviato ulteriori indagini per capire se il malvivente possa essere legato ad altri episodi analoghi.