Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Risse, coma etilico e vandalismi a Pesaro: un vertice per il caos sul lungomare di via Nazario Sauro

Nell'ultimo fine settimana una ragazzina di 16 anni è stata soccorsa ubriaca quasi priva di sensi. I bagnini pesaresi sono stanchi: ecco un incontro con la Polizia Locale e il Comune

PESARO – Risse, vandalismi e persino una minorenne in coma etilico lo scorso fine settimana. Il mare di Levante di Pesaro, precisamente nella zona di via Nazario Sauro, è una situazione su cui ora l’allerta è massima. Tanto che martedì 30 giugno ci sarà un vertice in Comune tra i bagnini della zona e la Polizia locale per eventuali provvedimenti.

Nella notte tra sabato e domenica una ragazzina di 16 anni è stata trovata in uno stato di semi incoscienza dovuto all’eccesso di alcol. L’intervento dell’ambulanza è stato provvidenziale per aiutare la giovane a riprendersi.
Ma la notte brava è proseguita a oltranza.

«Abbiamo trovato ombrelloni divelti – spiegano a Bagni Iole -, non è la prima volta, una situazione che va avanti da qualche fine settimana. Sono soprattutto minorenni che si riuniscono. Abbiamo trovato vetri rotti di bottiglia nascosti sotto la sabbia, una cosa pericolosissima per i clienti. Non ne possiamo più, serve un intervento deciso delle forze dell’ordine».

C’è chi ha i vigilantes, ma non basta per cui ci sarà una riunione in Comune tra bagnini, assessore alla sicurezza e polizia locale per capire come intervenire.

Anche questo fine settimana sono state chiamate le forze dell’ordine per delle presunte risse. Ma una volta arrivati, i ragazzini erano già scappati. Cronache che si sono susseguite in questi ultimi weekend. Dal 32enne che aveva provocato dei ragazzini, alla rissa tra bande in due diversi momenti, fino al giovane che ha perso un dente dopo un’aggressione.