Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Porto Sant’Elpidio, cadavere di un uomo rinvenuto in mare

Si tratterebbe di un 60enne che però non aveva con sé i documenti. Sul posto i militi del 118 e la Guardia Costiera di Porto San Giorgio. Ancora da chiarire le esatte cause di quanto accaduto

PORTO SANT’ELPIDIO – A fare la tragica scoperta e a lanciare l’allarme sono stati alcuni bagnanti che questa mattina si trovavano sulla spiaggia del lungomare di Porto Sant’Elpidio. Immediato l’arrivo sul posto dei sanitari del 118 che hanno tentato di rianimare l’uomo ma non c’era ormai più nulla da fare.

Erano circa le 9:30 di questa mattina quando alcuni bagnanti che si trovavano nella zona sud del lungomare cittadino, all’altezza del camping Le Mimose, hanno notato il corpo esanime di un uomo in acqua, in prossimità della battigia. Gli stessi bagnanti hanno subito lanciato l’allarme e hanno cercato di rianimare l’uomo in attesa dell’arrivo del 118.

I militi della pubblica assistenza, giunti prontamente sul posto, hanno tentato in ogni modo di rianimare l’uomo ma per lui non c’era ormai più nulla da fare. Sul posto anche la Guardia Costiera di Porto San Giorgio che sta procedendo con l’identificazione della vittima.

L’uomo, di età compresa tra i 60 e i 70 anni, non aveva i documenti con sé e indossava un paio di pantaloncini quando il suo corpo è stato rinvenuto. Ancora da chiarire cosa sia esattamente successo anche se l’ipotesi più probabile è quella di un malore.