Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Porto Recanati, pescatore sparito in mare: ricerche senza esito

La sua barca è stata trovata accesa, con le reti in mare. Non si hanno notizie dell'uomo da questa mattina. Le ricerche, finora effettuate via mare e dal cielo, riprenderanno all'alba

Guarda costiera

PORTO RECANATI – Non è stato ancora ritrovato il pescatore di cui non si hanno notizie da questa mattina, a Porto Recanati. La sua barca è stata ritrovata al largo, ancora in moto e con le reti in mare, ma si lui nessuna traccia. Le ricerche riprenderanno all’alba di domani.

L’allarme è stato lanciato intorno alle 7. L’uomo, 51 anni, V.C. di Porto Recanati, era partito con la sua barca intorno alle 5 dal porticciolo “Spiaggia Piccola Pesca”. L’imbarcazione è stata notata da un piccolo peschereccio che l’ha poi riportata a riva ma dell’uomo a bordo nessuna traccia.

L'arrivo dei soccorsi
L’arrivo dei soccorsi

Immediate sono scattate le ricerche, coordinate dalla Guardia Costiera di Civitanova, con a capo il tenente di vascello Giuliano Gentilini. In campo anche i carabinieri, la polizia e i sommozzatori del primo Nucleo sub della Guardia costiera.

La componente aeronavale della Guardia Costiera sta sorvolando per mare, con una motovedetta, e dal cielo, con un elivelivolo, la zona.

Alle ore 16, la zona di ricerca si estendeva nella zona compresa tra la foce del Fiume Musone a nord ed il comune di Porto Potenza Picena a sud, all’interno della quale stanno operando le motovedette della Guardia Costiera CP 861 e CP 839, gli uomini del 1° Nucleo Sommozzatori della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto, l’elicottero della Guardia Costiera denominato NEMO e n. 3 motovedette della Guardia di Finanza.

Le ricerche sono proseguite sino al tramonto e riprenderanno alle prime luci di domani con l’impiego di mezzi navali della Guardia Costiera, della Guardia di Finanza e del Nucleo Sommozzatori di Vigili del Fuoco di Ancona e di un elicottero dei Vigili del Fuoco del nucleo di Pescara.