Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Porto Recanati, dopo una settimana nessuna traccia del pescatore disperso

La barca di Vincenzo Castellani, con il motore acceso e le reti in mare, era stata notata da un peschereccio lo scorso venerdì. Ancora nessuna notizia di lui

Vincenzo Castellani

PORTO RECANATI – Ancora nessuna traccia di Vincenzo Castellani, il pescatore 51enne di Porto Recanati di cui non si hanno notizie esattamente da una settimana. Era venerdì 21 febbraio quando la barca dell’uomo è stata notata da un peschereccio a quattro miglia dalla costa di Porto Recanati, con il motore acceso e le reti in mare. Del pescatore però nessuna traccia.

L’uomo era partito all’alba, intorno alle 5, dal porticciolo “Spiaggia Piccola Pesca” e alle sette era stato lanciato l’allarme. Sono subito scattate le ricerche coordinate dalla Guardia Costiera con in campo, oltre alla motovedetta, anche i sommozzatori e l’elicottero.

Nei giorni successivi le ricerche, protrattesi fino alla giornata di mercoledì, si erano concentrate anche nella zona di San Benedetto del Tronto ma di Castellani nessuna traccia. Ieri la Guardia Costiera di Civitanova aveva ricevuto una segnalazione che però si è rivelata non attendibile e non ha portato nessun esito positivo alle ricerche.

Continuano attualmente gli ordinari pattugliamenti della costa da parte della Guardia Costiera e degli uomini della Protezione Civile comunali. «Ovviamente siamo continuamente in allerta anche se, di giorno in giorno, la speranza si è affievolita sempre di più» ha commentato il primo cittadino Roberto Mozzicafreddo.