Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Valigie, peluche e diario recuperati e restituiti ai proprietari. Erano stati rubati a giugno a Porto Potenza Picena

I fatti risalgono al 26 giugno scorso quando la famiglia, dopo un periodo di vacanza in terra marchigiana, prima di fare rientro a casa, decide di trascorrere l’ultimo giorno al Parco dei Laghetti in contrada Torrenova

La famiglia nella Caserma dei Carabinieri di Porto Potenza Picena

CIVITANOVA – Sono stati riconsegnati nel pomeriggio di ieri, mercoledì 8 settembre, nella Caserma dei Carabinieri di Porto Potenza Picena, alla presenza del sindaco Noemi Tartabini, la marmotta di peluche e il diario segreto al piccolo Tommaso, e le valigie ai suoi genitori, papà Cristiano e Irene.

Il furto

I fatti risalgono al 26 giugno scorso quando la famiglia, dopo un periodo di vacanza in terra marchigiana, prima di fare rientro a casa a Pontecchio Polesine in provincia di Rovigo, decide di trascorrere l’ultimo giorno al Parco dei Laghetti in contrada Torrenova di Porto Potenza Picena (MC). A ridosso della Strada Statale 16 lasciano parcheggiata la loro macchina. La vettura viene però presa invece di mira da ignoti malfattori che, approfittando della loro assenza, rubano due valigie con tutti i loro indumenti, un costoso apparecchio per denti, accessori, insieme ad una marmotta di peluche ed il diario segreto a cui il loro figlio minore Tommaso era molto legato.

Nei giorni successivi i coniugi hanno inviato un accorato appello agli organi di stampa con il quale, oltre a denunciare il furto che aveva scalfito la bellezza ed i ricordi di una meravigliosa vacanza estiva, erano desiderosi di recuperare il peluche ed il diario del bambino. L’iniziativa ha avuto notevole risonanza mediatica ed ha destato l’interesse delle autorità locali e dell’intera comunità potentina.

I militari della Stazione di Porto Potenza Picena si sono immediatamente attivati ed hanno diramato le ricerche fino a quando, qualche giorno fa, un residente segnalava al 112 la presenza di due voluminose valigie abbandonate nei campi in contrada Asola di Civitanova Marche, risultate essere il bagaglio della famiglia.

Momenti di gioia dunque quando il Maresciallo Capo Alessio Alberigo, comandante della locale Stazione Carabinieri, insieme al sindaco Noemi Tartabini, hanno restituito la marmotta ed il diario al piccolo Tommaso.