Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Osimo, “Da Tarcisio” riapre dopo il lockdown

Il locale aveva chiuso per l’emergenza Covid. Il proprietario Tarcisio Morbidoni poi si era ammalato di quel maledetto virus che l’ha portato alla morte. Dopo mesi il locale riapre

Tarcisio Morbidoni con la moglie Sandra e il sindaco Simone Pugnaloni, premiato per i 50 anni di attività.

OSIMO – Il ristorante “Da Tarcisio” di via Marco Polo a Osimo riapre domenica 20 settembre dopo mesi di stop e un grande lutto che ha commosso la città in pieno lockdown. «Dal 1970 siamo sempre con gli osimani e non poteva che essere così. Il ristorante riapre con “nuova” gestione e stessa mano in cucina», dicono i proprietari.

Il locale aveva chiuso per l’emergenza Covid. Il proprietario poi si era ammalato di quel maledetto virus che l’ha portato alla morte. Tarcisio Morbidoni si è spento il 31 marzo all’ospedale regionale di Torrette dove era in isolamento, nel reparto Malattie infettive. Aveva 69 anni. Tre settimane prima era risultato positivo al test dopo un controllo svolto per altre patologie.

Il figlio Emanuele con un post sui social aveva consigliato a tutti coloro che erano stati a pranzo o a cena prima della chiusura di mettersi in quarantena preventiva per 14 giorni e di contattare i numeri verdi solo in caso di comparsa di sintomi. La situazione poi è precipitata.

Figura storica della ristorazione osimana, a dicembre era stato premiato dall’Amministrazione comunale per il grande traguardo dei cinquant’anni di attività. Il ristorante era riuscito a rimanere sempre lo stesso in tutti questi anni. La sua cucina casereccia con i piatti tipici della tradizione marchigiana rimarrà per sempre, nei cuori degli osimani, simbolo di casa e famiglia. Tantissimi i messaggi di cordoglio ricevuti dalla famiglia, distrutta. Dopo mesi di lavoro dopo il lutto, i Morbidoni riapriranno i battenti. Tutti gli osimani sono felicissimi della decisione e non vedono l’ora di tornare a mangiare e a brindare nel loro locale.