Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Monsano: lite e botte in strada, in venti incitano alla rissa

Un parcheggio è diventato l'arena di due ragazzi, giovanissimi e alticci, che se le sono date di santa ragione. Attorno una ventina di persone che aizzava la contesa

MONSANO – Un parcheggio che diventa un’arena e due ragazzi, giovanissimi, entrambi stranieri e anche un po’ alticci, che se le danno di santa ragione. Le cause, come sempre, banalità accese come una miccia dall’alcol ingerito e dalle grida di incitamento a darsele più forte di una ventina di persone che assistevano alla zuffa. È successo sabato notte, verso le 2,30 in via Emilia Romagna, nel parcheggio del “Paradise” di Monsano.

Per fortuna la lite ha avuto lievi conseguenze, un ragazzo con un occhio pesto per i pugni ricevuti e qualche contusione. Grazie al tempestivo intervento delle guardie giurate della Vedetta2/Mondialpol e della vigilanza privata fissa del Paradise, le conseguenze sono state limitate e anche i danni. Le guardie giurate che stavano facendo servizio di controllo del territorio sono state insospettite da tutte quelle persone che in cerchio, urlavano e incitavano. Al centro, c’erano due giovani che si picchiavano. E attorno a loro, altri due esagitati che “buttavano benzina sul fuoco” anziché allontanarli. Erano una ventina in tutto.

Le guardie giurate li hanno separati, hanno riportato la calma e allertato il 112. Sul posto la volante del Commissariato e l’ambulanza. Sono in corso accertamenti per capire quanti esattamente abbiano preso parte alla zuffa.Nel frattempo, alla vista delle forze dell’ordine, i due che incitavano alla lotta si sono dileguati.

È il secondo weekend consecutivo di allarme a Monsano. E sebbene quest’ultimo episodio non abbia nulla a che vedere con la maxi rissa della settimana scorsa, crea comunque una certa preoccupazione. Da parte del titolare del Paradise, Enrico Marconato, la rassicurazione che il sistema di sicurezza del locale – tra personale e telecamere – garantisca ogni sera la tranquillità agli avventori della sala giochi. Purtroppo però i problemi si scatenano fuori, all’esterno e nel parcheggio, con gruppi di esagitati che arrivano già ubriachi con le bottiglie di superalcolici comprati in qualche supermercato e scolati in giro. Aspettano solo una miccia che accenda la rissa: basta uno sguardo torvo, un commento fuori posto, un apprezzamento a una ragazza della comitiva per far scatenare le botte. E spesso, i presenti non fanno nulla per dividere ma anzi, partecipano alla lite facendola degenerare in una rissa oppure incitano a picchiare più forte. È il nuovo divertimento dei giovanissimi. E anche per questo, l’allerta delle forze dell’ordine sulla movida e sui luoghi di ritrovo si sta alzando.