Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Mondolfo, branco di cani selvaggi sbrana sette capre

È accaduto in un allevamento sito vicino al fiume Cesano. Visto il modus dell’aggressione e soprattutto la presenza sul luogo delle carcasse degli animali, si esclude che possa trattarsi di lupi

capra
Foto di klimkin da Pixabay

MONDOLFO – Sette capre sono state sbranate da un branco di cani selvaggi che si sono introdotti in un allevamento sito vicino al fiume Cesano. È successo nella giornata del 3 aprile a Mondolfo (PU). Ad essere uccise quattro capre adulte (tre femmine e un maschio) e tre cuccioli. Sul luogo, nella giornata del 4 aprile è stato effettuato un sopralluogo da parte della polizia locale e dei veterinari Asur per verificare l’origine e le cause del decesso degli animali.

L’ipotesi più plausibile è quella che l’attacco, di natura predatoria, sia stato fatto da un gruppo di cani che si sarebbero introdotti nel recinto dove erano presenti circa una quarantina di capi ed avrebbero ucciso per soffocamento, addentandoli al collo, sette animali.

Visto il modus dell’aggressione e soprattutto la presenza sul luogo delle carcasse degli animali, si esclude che possa trattarsi di lupi che sono soliti invece portarsi via le prede per divorarle interamente. In questo caso le ferite sarebbero invece riconducibili a dei morsi dati da uno o più cani, non necessariamente randagi. Si tratta del secondo episodio di predazione che avviene nella vallata nell’ultimo mese: a farne le spese a San Costanzo erano stati alcuni polli uccisi presumibilmente da una volpe.