Scooter elettrici Civitanova Marche MENCHI
Scooter elettrici Civitanova Marche MENCHI
Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

Mamma uccisa dal figlio a colpi di forbici, svolta oggi l’autopsia all’obitorio di Macerata

L'accertamento è terminato alle 14, non sarebbero emersi elementi di particolare novità. Venerdì, ma la data è da confermare, si terrà il funerale dell’anziana settempedana

MACERATA – Si è svolta questa mattina l’autopsia sul corpo dell’84enne settempedana Maria Bianchi uccisa in casa domenica scorsa dal figlio 56enne Michele Quadraroli. L’accertamento irripetibile eseguito all’obitorio dell’ospedale di Macerata dal medico legale Antonio Tombolini su disposizione del pubblico ministero Vincenzo Carusi, è terminato verso le 14. Venerdì, ma la data è da confermare, si terrà il funerale dell’anziana settempedana.

Oggi all’autopsia ha preso parte anche il medico legale Piergiorgio Fedeli nominato consulente di parte dall’avvocato Laura Antonelli, difensore di Quadraroli. Nelle prossime settimane Tombolini eseguirà ulteriori analisi in laboratorio prima di depositare in Procura i risultati. Quel che è certo è che dall’autopsia non sarebbero emerse novità rispetto a quanto accertato preliminarmente già domenica scorsa, ovvero che l’anziana è stata raggiunta da più di 10 colpi di forbici, molti dei quali inferti sul volto tanto da sfigurarla. «Quanto emerso questa mattina – ha commentato l’avvocato Antonelli – dovrà essere scrupolosamente collegato con gli elementi raccolti sul luogo del fatto al fine di rendere un quadro preciso della vicenda».

Ieri intanto in Tribunale a Macerata si è celebrata l’udienza di convalida di Quadraroli accusato di omicidio aggravato e tentata distruzione di cadavere (avrebbe provato a dare fuoco al corpo senza vita dell’anziana madre). In aula il 56enne sarebbe apparso poco consapevole di quanto compiuto, lui stesso avrebbe chiesto al giudice notizie sulle condizioni di salute della mamma, poi però quando il gip aveva iniziato a contestargli quello che aveva fatto avrebbe pianto. La difesa ha già anticipato la volontà di nominare lo psichiatra Marco Ricci Messori quale consulente di parte per le valutazioni psichiatriche.