Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Macerata: va al lavoro al ristorante senza green pass, multe a dipendente e titolare

L'accertamento è stato eseguito dai carabinieri della Compagnia del capoluogo. Effettuati anche controlli su strada: un automobilista è stato trovato con un tasso alcolemico di 1,79 g/l. Nell'ultimo mese solo i militari della Sezione Radiomobile hanno ritirato 12 patenti

MACERATA – Era andato al lavoro senza green pass e senza aver fatto un tampone nelle precedenti 72 ore: multati ristoratore e dipendente. L’accertamento è stato eseguito nel primo pomeriggio di ieri dai carabinieri della Stazione di Macerata. I militari, impegnati nei controlli per la verifica della certificazione verde Covid-19, sono entrati in un ristorante che si trova in una frazione del capoluogo e hanno sanzionato un addetto alla cucina che è stato trovato privo della certificazione verde o di tampone negativo effettuato nelle ultime 72 ore. Sia il dipendente sia il titolare sono stati multati: per l’addetto alla cucina l’importo è di 420 euro se pagherà entro cinque giorni, 600 se pagati entro 60 giorni, mentre la sanzione a carico del titolare del ristorante è di 280 euro se pagati entro cinque giorni che salgono a 400 se pagati entro 60 giorni.

Ma i carabinieri della Compagnia di Macerata da tempo hanno incrementato anche i controlli su strada. La scorsa notte i militari della Sezione Radiomobile hanno imposto l’Alt a un’auto in via Nazionale a Macerata, alla guida c’era un artigiano 51enne residente in provincia. L’uomo è stato sottoposto ad alcoltest e l’accertamento ha dato esito positivo: è stato rilevato un tasso alcolemico nel sangue di 1,79 grammi per litro. L’auto, di sua proprietà, è stata posta sotto sequestro per la successiva confisca, per lui è scattato il ritiro della patente. Nell’ultimo mese il totale delle patenti ritirate dai carabinieri della Sezione Radiomobile per guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti è stato pari a 12.