Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Macerata, consegnavano la marijuana “porta a porta”: nei guai tre giovani

I tre hanno tentato di sfuggire agli uomini della questura ma hanno imboccato una via a senso unico. Sono anche stati sanzionati per la violazione delle norme ministeriali di contenimento del Covid-19

Polizia, Ancona, notte

MACERATA – Droga “porta a porta” agli acquirenti: denunciati tre giovani spacciatori.

Ieri sera, intorno alle 19:30, l’attenzione di una pattuglia della Volante della questura di Macerata, che stava effettuando dei servizi di controllo del territorio così come disposto dal questore Antonio Pignataro, è stata catturata da un’auto con a bordo tre persone che stava transitando in via dei Velini.

I tre, appena si sono accorti che la Volante li stava seguendo, hanno improvvisamente svoltato in via Federico II per cercare di eludere il controllo. Una volta controllati dagli uomini in divisa i tre giovani, che avevano anche imboccato una via a senso unico dove nessuno di loro abita, non hanno saputo dare una valida spiegazione e hanno iniziato ad agitarsi.

Con l’aiuto di una pattuglia della Digos, i tre sono stati quindi sottoposti a perquisizione e i poliziotti hanno controllato anche l’auto. Sotto al sedile del lato passeggero gli agenti hanno trovato un sacchetto di plastica trasparente contenente 60 grammi di marijuana.

I tre, un 25enne macedone con precedenti e due italiani di 25 e 20 anni, anche loro pregiudicati, sono stati accompagnati in questura e denunciati per detenzione ai fini di spaccio. Sono inoltre stati sanzionati con 400 euro di multa per la violazione delle norme ministeriali imposte per contenere la diffusione del Covid-19.

Gli uomini guidati dal questore Pignataro sono a lavoro per cercare di comprendere a chi fosse destinata la droga che probabilmente i tre, stavano consegnando “porta a porta” agli acquirenti.