Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Londra, l’offagnese Oscar Socci scompare nel nulla: l’appello dei familiari

Il 35enne da dicembre scorso non ha contatti con la famiglia. La mamma dall’Italia ha chiesto aiuto ai parenti che risiedono proprio nella capitale inglese

Oscar Socci
Oscar Socci

OFFAGNA – Oscar Socci, 35 anni, è di Offagna e dal 2017 si è trasferito in Inghilterra per trovare un’occupazione. Nato a Tessenei, in Eritrea, è cittadino italiano. Dal dicembre scorso non ha contatti con i familiari. Nessuno di loro l’ha più visto né sentito.

La mamma dall’Italia ha chiamato i parenti che risiedono proprio nella capitale inglese, ignari che Oscar fosse in città da tempo ormai. Sono loro che si sono mossi per cercare aiuto tramite le forze dell’ordine locali e non solo. L’ha fatto la cugina, Raffaella Socci, in queste ore direttamente dalla capitale inglese. Ha contattato anche il Consolato italiano e non ha mancato di divulgare la foto del suo caro Oscar sui social networks, su Facebook soprattutto, appoggiandosi alle community di italiani a Londra. Tutta Offagna si sta mettendo in moto per lui, nel suo piccolo, per avere quante più informazioni possibili.

«Un ragazzo taciturno Oscar, devastato dal lutto per la morte di suo padre avvenuta anni fa, prima della partenza per Londra. La mamma che risiede a Offagna ci ha chiamato qualche giorno fa. Era disperata perché non lo sentiva da mesi e il lockdown non ha favorito la comunicazione – dice la cugina che poi ha lanciato un appello -. Se l’avete visto ultimamente, conosciuto o avete sue notizie, vi prego di aiutarlo a mettersi in contatto con me su Facebook. All’ultimo indirizzo abitativo che ha lasciato abita un’altra persona adesso e non lavora più nella pizzeria dove era occupato. Una ragazza l’ha fatto in queste ore, giura che era lui, a marzo, aveva ordinato un espresso in un pub e poi aveva stazionato su una panchina».

Ha sporto denuncia anche ai carabinieri. A oggi però nessuna notizia, il giovane è scomparso nel nulla lasciando dietro di sé una scia di indizi dispersi nella metropoli, difficili anche da recuperare considerate le chiusure di negozi e uffici per il lockdown che dura ancora in Inghilterra. Sono partire le ricerche ma a oggi non c’è nulla che faccia risalire a un suo passaggio in un posto preciso. Si indaga a tutto tondo, nessuna ipotesi è esclusa.