Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

È grave il 52enne di Mondolfo rimasto vittima di uno schianto frontale tra Gabicce e Cattolica

Lo scontro è stato così violento da distruggere completamente la parte anteriore del veicolo. Solo con l’ausilio di presse meccaniche e seghe circolari è stato possibile estrarre l’uomo dalle lamiere

GABICCE – Sono gravi le condizioni del 52enne di Mondolfo rimasto vittima di un terribile schianto frontale tra Gabicce e Cattolica. L’incidente si è consumato nella giornata del 15 settembre sulla Statale 16 Adriatica, all’altezza della Circonvallazione tra Cattolica e Gabicce, all’altezza del ponte che attraversa la statale.

L’uomo viaggiava a bordo di una Opel Agila in direzione Pesaro quando, per cause ancora in fase di accertamento, avrebbe invaso la corsia opposta finendo contro un mezzo pesante destinato al movimento della terra. Un impatto violentissimo che ha ridotto la vettura del 52enne ad un cumulo di lamiere. Sul posto è intervenuta la polizia municipale di Cattolica il 118 ed i Vigili del Fuoco che hanno lavorato non poco per estrarre il ferito dai rottami accartocciati dell’auto.

Lo scontro è stato così violento da distruggere completamente la parte anteriore del veicolo e danneggiare anche quella laterale, nel lato del conducente. Solo con l’ausilio di presse meccaniche e seghe circolari è stato possibile estrarre l’uomo. Sul posto è stato chiesto anche l’intervento dell’eliambulanza: il 52enne è stato trasferito in codice rosso all’ospedale Bufalini di Cesena. Molto importanti le lesioni e le ferite riportate. Illeso ma sotto shock l’autista dell’autocarro.