Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Gradara, tecnica da 007 per ritrovare il cellulare rubato mesi prima. Una denuncia

I carabinieri hanno deferito un 41enne di Mondaino per ricettazione. I militari hanno aspettato che l'uomo operasse sulla sim per incastrarlo

GRADARA – Tecnica da 007 per trovare un cellulare rubato. Il fatto era accaduto a Gradara lo scorso 25 agosto. Una donna di Civitanova Marche aveva denunciato il furto del suo smartphone mentre guardava una vetrina nel borgo di Paolo e Francesca. Il ladro glielo aveva sottratto dalla tasca.

Sono passate settimane, ma quella sim card prima o poi sarebbe tornata a dare notizie. Così appena è stata riaccesa e assegnata a una nuova mail, i militari hanno subito messo in pratica tutti i controlli a livello tecnico informatico per risalire al nuovo “proprietario”. Ed ecco infatti che il telefono ha portato i carabinieri di Gabicce dritti dritti a Mondaino. In effetti il telefono era in uso a un 41enne del posto, operaio.

Lui ha detto di averlo trovato abbandonato in chiesa e di essere convinto che tanto bastava per poterlo usare liberamente. Ma la giustificazione non ha fatto breccia tra i militari che lo hanno denunciato per ricettazione.