Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Fano, ladri in azione sulla banchine: nel mirino le barche ormeggiate

Ad essere oggetto della sgradite visite sono spesso piccoli natanti appartenenti ai pensionati dove vengono trafugati razzi di segnalazione, taniche di carburante, attrezzatura da pesca

Porto di Fano (foto tratta da marimadeicesari.it)
Porto di Fano (foto tratta da marimadeicesari.it)

FANO – I topi d’appartamento sono diventati topi da imbarcazione. Non quelli che abbandonano le navi nei momenti più critici; stiamo parlando di quelli che salgono a bordo per svuotarle degli oggetti di valore. È quanto ultimamente succede nel porto di Fano dove, ad essere prese dei mira dai ladri, sono le barche ormeggiate.

Ad essere oggetto della sgradite visite sono spesso piccoli natanti appartenenti ai pensionati dove vengono trafugati razzi di segnalazione, piccole taniche di carburante, attrezzatura da pesca o materiale di sicurezza di vario genere.

I raid sono stati denunciati dal presidente della Lega Navale locale Rolando Bocchini che ha sporto denuncia anche al comandante del porto.
«Avviso ai naviganti: – afferma il presidente – da un pò di tempo si verificano dei furti a bordo delle barche ormeggiate lungo le banchine della Darsena Borghese spero che non si arrivi anche ai motori ed i comandi monoleva come già successo».

Insieme all’amministrazione si starebbe valutando la possibilità di installare un sistema di videosorveglianza che vigili sulla zona e sulle imbarcazioni ma al momento la discussione si starebbe arenando in un punto morto a causa degli ingenti costi.