Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Fano, evasione fiscale: la guardia di finanza sequestra 150mila euro ad imprenditore

A finire nei guai il rappresentante legale di una società nel settore dell'abbigliamento dopo un accertamento per omesso versamento di ritenute fiscali risalente al 2016

Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

FANO – La Compagnia della Guardia di Finanza di Fano, su disposizione del Giudice per le Indagini Preliminari di Pesaro, ha dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo per un importo di circa 150mila euro ai danni di un fanese resosi responsabile di una consistente evasione fiscale.

A finire nei guai il rappresentante legale di una società di confezioni di abbigliamento che, a seguito di un accertamento per omesso versamento di ritenute fiscali risalente al 2016, è finito sotto indagine da parte dell’Autorità Giudiziaria che ha istruito un procedimento penale per i reati tributari rilevati.

Il sequestro scaturisce dalla stretta sinergia tra Procura, Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate, sancita dalla stipula di un Protocollo d’intesa finalizzato a rafforzare il coordinamento investigativo nel settore dei reati tributari, attraverso una maggiore circolarità delle informazioni.

Il Giudice per le Indagini Preliminari di Pesaro ha accolto la tesi della Procura ed ha emesso il decreto di sequestro preventivo fino alla concorrenza dell’importo dell’evasione fiscale realizzata con la illecita condotta allo scopo di preservare il credito erariale.