Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Fano, controlli a tappetto dei carabinieri sulle strade: tre arresti

A finire in manette un 43enne originario della provincia di Viterbo per reati di gestione non autorizzata di rifiuti, una 30enne di Cartoceto per furto aggravato ed un 42enne di Marotta per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina

Carabinieri di Fano
Carabinieri di Fano

FANO – È di ben tre arresti il bilancio dei controlli a largo raggio effettuati dai Carabinieri della Compagnia di Fano nel corso di un servizio straordinario di monitoraggio del territorio, svolto sotto il coordinamento del Comando Provinciale Carabinieri di Pesaro e Urbino e finalizzato al pattugliamento della circolazione stradale.

L’alleggerimento delle misure anti-Covid ha infatti portato ad una maggiore circolazione tra i territori, facilitando gli spostamenti anche tra regioni. Proprio i controlli capillari condotti dai militari della stazione di Fano sulla circolazione stradale hanno permesso di far scattare le manette in tre differenti casi: il primo ha riguardato un 43enne originario della provincia di Viterbo; all’esito delle verifiche l’uomo è risultato destinatario di un ordine di carcerazione per i reati di gestione non autorizzata di rifiuti e occultamento di documenti contabili: l’uomo è stato subito tradotto presso il carcere di Pesaro.

Nel secondo episodio, sempre durante un fermo di routine, è emerso un ordine di carcerazione per furto aggravato che pendeva su di una 30enne di Cartoceto: la giovane è stata così posta ai domiciliari. Il terzo caso ha riguardato un 42enne di Marotta che è stato tradotto presso il carcere di Pesaro per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e falsità materiale.