Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Fano, 48enne cerca di gettarsi sotto il treno: salvato dai Carabinieri

L’uomo si trovava seduto sulla banchina con i piedi appoggiati sui binari. Aveva confessato i suoi intenti ad un amico che ha allertato i militari

FANO – Ha cercato di togliersi la vita gettandosi sotto le rotaie: ad evitare la tragedia il provvidenziale intervento dei Carabinieri della Città della Fortuna. È successo alla stazione ferroviaria di Fano durante le festività pasquali ma la notizia è stata resa pubblica solo ultimamente.

Erano da poco passate le 22 della notte a cavallo tra il 2 e 3 aprile quando, presso la caserma dei Carabinieri è giunta una richiesta di intervento: un uomo, un 48enne residente a Fano, stava transitando tra i binari con il chiaro intento di togliersi la vita. La segnalazione era stata fatta da un amico dell’uomo che aveva ricevuto poco prima da parte sua un messaggio sul telefono, nel quale aveva dichiarato, senza mezzi termini, la volontà di farla finita.

L’uomo è stato ben presto individuato nei pressi del binario 2 mentre si trovava seduto sulla banchina con i piedi appoggiati sui binari; l’interfono annunciava il transito di un treno merci. Veloce e deciso è stato l’intervento dei militari: mente uno dei due lo distraeva, l’altro gli è arrivato alle spalle salvandolo.

Un’operazione non facile in quanto il 48enne, estremamente deciso a mettere in atto il suo piano, ha provato fino all’ultimo a divincolarsi. All’origine di questa sua volontà ci sarebbero gravi problemi familiari ed economici. Una volta tratto in salvo l’uomo è stato affidato alle cure del personale sanitario del 118 nel frattempo sopraggiunto.