Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Fabriano: pota un albero, scivola dalla scala e si infilza sotto l’ascella

Doppio intervento dei vigili del fuoco del distaccamento cittadino nel giro di poche ore per due incidenti simili. Il primo ha visto protagonista un 46enne, il secondo un bambino

Vigili del fuoco
Vigili del fuoco

FABRIANO – Doppio intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Fabriano nel giro di poche ore per altrettanti incidenti simili. Il primo ha visto protagonista un 46enne, il secondo un bambino.

Nel primo pomeriggio di ieri, 25 febbraio, un 46enne operatore di una ditta di lavori di manutenzione era stato contattato da una famiglia residente in via Serraloggia per la potatura di un albero presente nel giardino. È salito sulla scala e, dall’altezza di circa due metri, ha perso l’equilibrio, cadendo. Per sua sfortuna, il paletto in ferro della sottostante recinzione gli si è conficcato nella zona ascellare. Fortunatamente l’uomo, dopo la scivolata, è rimasto sempre cosciente, ma fortemente dolorante per essere stato infilzato dal paletto. Sul posto sono prontamente intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Fabriano che hanno provveduto a tagliare parte della recinzione. E permettere, in questo modo, di poter far intervenire i sanitari del 118 dell’ospedale Engles Profili. Questi ultimi lo hanno stabilizzato sul posto e poi trasportato al Pronto soccorso. Qui, con molta perizia e professionalità, è stato eseguito l’intervento di rimozione del paletto in ferro. Quindi, il 46enne è stato sottoposto a tutti gli esami strumentali del caso nell’area della spalla. Si attendono gli esiti.

Qualche ora prima, all’uscita dall’asilo, un bambino di circa tre anni stava giocando quando all’improvviso il suo maglione è rimasto impigliato in una recinzione. Il bambino, che ha riportato qualche piccolo graffio, è stato subito soccorso, nella zona in cui era presente anche la polizia locale. Tanto spavento, qualche lacrima, ma nessuna conseguenza importante per il bambino che quasi subito è tornato ad abbracciare i genitori che lo hanno tranquillizzato per tutto il tempo dell’intervento portato avanti dai pompieri del distaccamento di Fabriano.