Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Fabriano, incendio in appartamento: ustionato 80enne, è grave

Le fiamme si sarebbero sviluppate a seguito del malfunzionamento di una piccola stufa elettrica. L'anziano è stato trasportato in eliambulanza all'ospedale da Torrette

Vigili del fuoco
Vigili del fuoco

FABRIANO – Paura questa mattina a Fabriano per un incendio in appartamento in via Serraloggia. Un anziano 80enne è rimasto ustionato a causa del rogo partito da una stufetta elettrica e che ha interessato subito il divano dove l’uomo era seduto. Intossicata anche una vicina. Mentre la moglie dell’uomo è stata portata all’ospedale per accertamenti, ma le sue condizioni non destano preoccupazione. Intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti del commissariato di Pubblica sicurezza, agli ordini del commissario Capo, Fabio Mazza.

Un malfunzionamento di una piccola stufetta elettrica ha originato l’incendio che si è sviluppato questa mattina, 18 ottobre, intorno alle 11, in via Serraloggia a Fabriano, all’interno di una palazzina con quattro appartamenti. In uno del primo piano, vi risiede una coppia di anziani, di solito assistiti da una badante che però al momento dell’accaduto non era presente.

Dalla stufetta elettrica, accesa per riscaldare l’ambiente dalle rigide temperature di questi giorni, sarebbe partita la scintilla in direzione del divano dove si trovava l’ottantenne. È stato un attimo e si è sviluppato l’incendio. A prendere fuoco anche una coperta. Le gambe dell’uomo sono state avvolte dalle fiamme che, via via, lo hanno raggiunto anche nella parte superiore del corpo.

Fortunatamente, però, sembra che non si tratti di ustioni molto gravi, anche perché sono prontamente intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Fabriano, con due mezzi. Sono riusciti a domare l’incendio che ha reso inagibile l’appartamento, provocando danni ingenti.

Nel frattempo, l’80enne è stato curato dai sanitari del 118 dell’ospedale Engles Profili. Una volta stabilizzato, sempre cosciente e vigile, è stato disposto il trasporto con eliambulanza in direzione del presidio ospedaliero regionale Torrette di Ancona. Le sue condizioni sono stabili, prognosi riservata, ma al momento non sembra essere in pericolo di vita. La moglie per sicurezza è stata portata all’ospedale di Fabriano per un principio di intossicazione. Lo stesso è accaduto per una vicina del piano superiore. Per entrambe, comunque, non ci si attendono complicazioni.

Per quel che riguarda i danni, infine, l’appartamento è stato dichiarato inagibile e, quindi, sono molto ingenti e saranno valuti nelle prossime ore.