Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Apecchio, bolide investe pensionato durante il mercato cittadino: 76enne muore sul colpo

La vittima si chiamava Massimino Lucchetti. Al volante della Jaguar D 180 un uomo di Prato. Sul posto il 118 ed i Carabinieri. Un contributo prezioso sulla dinamica potrebbe essere fornito dalla telecamera dell'ufficio postale

118

APECCHIO – Tragedia ad Apecchio dove un 76enne è stato falciato da una vettura mentre si trovava in prossimità delle strisce pedonali. E’ successo nella mattinata del 12 marzo. A perdere la vita è stato Massimino Lucchetti, originario della frazione di Valdara, ma da diversi anni residente ad Apecchio.

L’uomo si stava recando come sua consuetudine al mercato quando è stato travolto nella centralissima via Alighieri da una Jaguar D 180, condotta da un uomo di Prato. L’impatto è stato terribile e non ha lasciato scampo al 76enne che è stato scagliato violentemente a terra, sotto gli occhi sbigottiti dei molti presenti.

Un urto che non gli ha lasciato scampo. Subito i presenti si sono adoperati per soccorrere ed allertare il 118 che è prontamente giunto sul posto, tentando tutte le manovre possibili per rianimarlo. Purtroppo però non c’è stato nulla da fare. Sul luogo anche le autorità: oltre alla polizia locale, già presente in zona, sono sopraggiunte una pattuglia dei Carabinieri d’Apecchio e quelli della Compagnia di Urbino. La dinamica di quanto accaduto è al loro vaglio anche se i fatti sarebbero alquanto chiari.

Un fattore che potrebbe aver giocato un ruolo importante nella tragedia potrebbe essere stata la velocità con cui procedeva l’auto nel centro abitato. Al momento il bolide è stato posto sotto sequestro mentre l’autista è stato portato in caserma dove è rimasto a disposizione delle autorità giudiziarie per l’interrogatorio.

Un contributo prezioso nelle indagini potrebbe essere fornito dalla telecamera dell’ufficio postale che potrebbe aver immortalato l’incidente. Il corpo del pensionato apecchiese, dopo essere stato portato nel cimitero locale per l’ispezione cadaverica, è stato trasportato nella camera mortuaria di Cagli.