Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Cupramontana, scontro frontale tre due mezzi: l’auto delle Poste finisce fuori strada

Ferito in modo per fortuna non grave un giovane dipendente di Poste Italiane che stava andando a lavoro

L'incidente stradale lungo la Sp9 strada Guzzana

Uno scontro frontale lungo la strada della Guzzana, la Sp9 che collega Ponte Magno a Cupramontana ha visto coinvolto un mezzo delle Poste Italiane. È successo questa mattina – 18 febbraio – alle 8.

Non gravi, per fortuna, le condizioni dei due coinvolti, ma certamente essendo una strada di collegamento con la Vallesina solitamente molto trafficata, l’incidente è stato notato da moltissime persone creando una certa apprensione. Secondo una prima ricostruzione della dinamica, fatta dalle pattuglie della Polstrada di Fabriano intervenute sul posto, si è trattato di uno scontro frontale in prossimità della curva dove sorge “il villaggio degli ulivi”, proprio all’inizio della salita per Cupramontana.

La macchina di Poste Italiane, condotta dal postino di Cupramontana (26 anni) stava salendo verso la capitale del Verdicchio per effettuare il quotidiano giro di consegna delle lettere. In prossimità della curva, la macchina si è scontrata con una Fiat Punto guidata da una donna, che invece si dirigeva verso Jesi.

Un impatto in seguito al quale il mezzo delle Poste è stato scaraventato fuori strada, andando a finire nel campo adiacente la carreggiata. Immediato l’allarme al 118. Sul posto sono intervenuti l’automedica del 118 di Jesi, l’ambulanza della Croce verde di Cupramontana oltre a un mezzo dei Vigili del fuoco di Jesi per mettere in sicurezza le auto incidentate.

I vigili del fuoco hanno estratto il giovane dipendente delle Poste dall’abitacolo e lo hanno affidato alle cure dei sanitari. Nell’incidente ha riportato diverse contusioni. È stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale “Carlo Urbani” di Jesi con un codice di bassa gravità. Illesa la donna che viaggiava al volante della Punto, che ha rifiutato il trasporto in ospedale. Come detto, i rilievi di legge sono stati condotti dalla Polstrada di Fabriano che dovrà ricostruire l’esatta dinamica del sinistro e le responsabilità.