Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Prende a pugni una ragazza dopo uno scontro tra due cani. Aggressore identificato

L'incredibile atto di violenza è avvenuto sul lungomare di San Benedetto. La vittima, ricoverata al Pronto soccorso ha 26 anni e l'aggressore, già identificato, 30

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Increscioso episodio questa mattina a San Benedetto. Una ragazza di 26 anni è stata colpita con un pugno al volto da un 30enne, rimanendo ferita. A quanto si apprende la lite sarebbe scoppiata a seguito di un litigio tra i loro rispettivi cani.

La giovane era in compagnia di un amica e stava passeggiando insieme al proprio cagnolino. Ad un certo punto, all’altezza dello chalet Medusa, alle due ragazze si è avvicinato un uomo insieme ad un altra persona. Avevano con loro un cane di taglia superiore, ma sembra senza guinzaglio. I due animali si scontrati e la ragazza si sarebbe messa in mezzo, cercando di difendere il proprio cagnolino. Da lì è scattato il diverbio tra la 26enne e il 30enne, fino a quando – secondo le forze dell’ordine – l’uomo ha sferrato un colpo al volto della giovane, facendola sanguinare.

La vittima dell’aggressione, che perdeva molto sangue ha poi chiamato i soccorsi e sul posto è arrivata l’ambulanza che ha trasportato la donna al Pronto Soccorso per le cure del caso. L’aggressore nel frattempo si è allontanato dal lungomare, ma è stato presto rintracciato e identificato dalla Polizia. Contro di lui non stati ancora spiccati dei provvedimenti giudiziari, ma è possibile che gli inquirenti procedano nelle prossime ore.

La 26enne si trova all’ospedale di San Benedetto, in attesa della prognosi. Contro di lei un atto di violenza ingiustificato e incredibile, generato da futili motivi. In corso indagini per stabilire l’esatta dinamica dell’episodio.