Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Castelfidardo, ladri assaltano il bancomat ma fuggono a mani vuote

È successo al Cerretano. Due sarebbero stati gli uomini in azione con il volto travisato. Utilizzata la tecnica della “marmotta”

La banca
La banca

CASTELFIDARDO – Un commando ha fatto saltare il bancomat dello sportello automatico della Banca di credito cooperativo di Ancona in via Crucianelli, al Cerretano di Castelfidardo, stanotte, 21 ottobre, alle ore 2. Due sarebbero stati gli uomini in azione con il volto travisato. Hanno usato la tecnica della “marmotta”: i ladri si sono avvalsi, cioè, di un oggetto in metallo con all’estremità una sorta di contenitore polvere da sparo e dall’altra la miccia.

Il materiale “saltato”

Il forte boato ha svegliato i residenti delle case dirimpetto alla strada che taglia in due la frazione al confine con Osimo. Il colpo però è stato vano, i ladri sono fuggiti senza bottino. La cassaforte blindata si è aperta ma le banconote non sono state toccate. L’allarme è scattato subito e i malviventi non hanno avuto il tempo di prenderle. Sul posto sono arrivate pattuglie dei carabinieri di Castelfidardo e della Radiomobile di Osimo che stanno conducendo le indagini. In corso la visione dei filmati delle telecamere di videosorveglianza. Si cerca un’auto di colore scuro su cui sarebbe fuggita la banda. Quella banca è la prima volta che subisce un colpo simile: stamattina i dipendenti sono andati al lavoro e la banca era operativa. Già al lavoro gli operai per rimettere a nuovo il bancomat saltato.