Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Corridonia, sorpresi nel bar a sniffare cocaina: chiusa l’attività per cinque giorni

Il gestore del noto locale e la convivente, entrambe italiani, sono stati denunciati dai carabinieri della locale stazione. All'arrivo dei militari la droga era già posizionata su un vassoio di metallo per essere sniffata

carabinieri

CORRIDONIA – Beccati a sniffare cocaina in un bar: gestore e convivente denunciati dai carabinieri.

È successo nella tarda serata di sabato 28 marzo, in un esercizio commerciale molto noto di Corridonia. Il gestore e la convivente, entrambe italiani, si trovavano nel ripostiglio del bar quando sono stati sorpresi dai militari della locale stazione, che stavano effettuando i normali controlli di contenimento del Covid-19, a sniffare cocaina. La droga era già stata posizionata su un vassoio di metallo ed era pronta per essere sniffata.

I carabinieri hanno poi perquisito i due e il bar e hanno rinvenuto, dentro a una scatola di cartone, altre sei dosi di cocaina.

L’uomo e la convivente, oltre a essere stati denunciati in stato di libertà per detenzione di sostanza stupefacente, sono stati sanzionati anche perché il locale, che doveva essere chiuso, era aperto. È stata inoltre disposta la chiusura per 5 giorni dell’attività in attesa di ulteriori sanzioni che saranno prese anche dalla prefettura di Macerata su segnalazione dei carabinieri.