Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Manuel morto a Malta, oggi la salma a Corinaldo

Il 42enne si era trasferito da qualche anno nell'isola mediterranea, dove lavorava come veterinario. Sul suo decesso c'è ancora un alone di mistero, su cui stanno indagando le autorità

Manuel Giovannelli
Manuel Giovannelli

CORINALDO – Il corpo senza vita di Manuel Giovannelli, 42enne di Corinaldo, è stato trovato in mare a Malta, dove l’uomo da qualche anno lavorava come veterinario. La notizia è stata diffusa ieri dalla mamma Anna Grossi che, sul suo profilo Facebook, ha comunicato che oggi alle 12 la salma arriverà a Fiumicino e solo nel pomeriggio sarà a Corinaldo.

Manuel era già morto quando è stato trovato il 9 marzo vicino alla costa. È giallo sulla sua morte, che potrebbe essere stata provocata da un incidente. Le autorità maltesi stanno indagando sull’accaduto, sulle cause del decesso c’è ancora un alone di mistero. Nemmeno ai familiari è stata ancora data una spiegazione, ma solo tante ipotesi.

I genitori del giovane vivono a Corinaldo dove la mamma è molto conosciuta in quanto da tempo ricopre la carica di presidente dell’associazione culturale Il Capricorno, che collabora con molte iniziative comunali. Manuel tornava ogni estate nel borgo gorettiano e ogni volta non si dimenticava di fare un saluto ai vecchi amici e al sindaco.

«Una persona concreta, intelligente, determinata e molto vitale, – il ricordo del sindaco Matteo Principi – ogni estate trovava il tempo per un saluto, una chiacchierata con me. Ai genitori va tutta la mia vicinanza e quella dell’amministrazione comunale.