Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Controlli anti-Covid: servivano i clienti dopo le 18, chiusi due locali a Senigallia e Serra de’ Conti

Complessivamente sono state sanzionate 39 persone, due denunciate per guida in stato di ebbrezza, due stranieri multati per ubriachezza molesta e due giovani segnalati per detenzione di droga

I controlli dei Carabinieri di Ancona

Due persone denunciate per guida in stato di ebbrezza, 2 locali chiusi e 39 persone sanzionate per il mancato rispetto della normativa Covid-19, 2 stranieri multati per ubriachezza molesta e due giovani segnalati per detenzione di sostanze stupefacenti. Controllate complessivamente 590 persone, 323 autoveicoli e 124 esercizi pubblici.
È il bilancio del maxi controllo disposto su tutto il territorio dai Carabinieri del Comando Provinciale di Ancona alla guida del Colonnello Cristian Carrozza, che ha visto l’impiego di 104 militari e 52 automezzi. Controlli serrati in tutta la provincia nel weekend appena trascorso, con l’obiettivo principale di verificare il rispetto della normativa per il contenimento del virus Covid-19 e prevenire l’abuso di sostanze alcooliche e l’uso di sostanze stupefacenti, oltre che l’illegalità diffusa. In merito al mancato rispetto del Dpcm, delle 39 persone sanzionate, una non stava usando la mascherina, 3 non avevano rispettato il divieto di spostamenti tra regioni, 11 erano intenti a consumare bevande all’interno di locali dopo le 18 e altre 24 sono state controllate dopo le ore 22 senza un giustificato motivo.

Il comandante provinciale dei Carabinieri Colonnello Cristian Carrozza.

A Senigallia, sabato sera intorno alle 19, i Carabinieri della Radiomobile hanno sanzionato il titolare di una birreria: è stato sorpreso a svolgere la propria attività servendo bevande a 9 avventori presenti all’interno del locale durante il controllo. Aveva abbassato la saracinesca del locale ma all’interno continuava la sua attività non da asporto anche dopo le 18: è stata elevata la multa anche agli avventori e al titolare della birreria la chiusura per 5 giorni.

Sempre a Senigallia e ad Ostra, i Carabinieri hanno sanzionato 2 stranieri che in centro, in evidente stato di ubriachezza, infastidivano i passanti. Ad Ancona, i Carabinieri della Radiomobile hanno denunciato per guida in stato d’ebbrezza un 25enne: il giovane, controllato alla guida della sua autovettura, aveva un tasso alcolemico oltre 3 volte il limite consentito. Per lui è scattato anche il ritiro della patente.
Sempre ad Ancona i Carabinieri hanno controllato 2 stranieri che ubriachi sono stati sorpresi in giro dopo le 22. Entrambi si sono giustificati dicendo di non avere il Covid e che non sapevano di non poter uscire a quell’ora, ma ciò non è servito ad evitargli le due sanzioni, una per la normativa Covid e l’altra per l’ubriachezza molesta.

A Serra de’ Conti, i militari della locale Stazione, i Carabinieri hanno chiuso un locale per 5 giorni e sanzionato il gestore in quanto continuava a somministrare bevande a 2 avventori (sanzionati anche loro) seduti al tavolo dopo le 18.

A Fabriano, i Carabinieri hanno controllato un 19enne alla guida della sua auto che, sottoposto ad accertamenti mediante etilometro, ha evidenziato un tasso alcolemico pari a 4 volte il limite consentito: per lui patente di guida ritirata ed autovettura confiscata. Controlli sono stati effettuati anche nei comuni di Osimo e Jesi dove i Carabinieri hanno sanzionato 6 persone sorprese in giro dopo le 22.
Le verifiche dei Carabinieri sul rispetto delle misure di contenimento al virus Covid-19, in particolare sull’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie e sul controllo della circolazione stradale nella fascia oraria 22-05 (in cui non è possibile circolare senza un provato motivo), proseguiranno anche nei prossimi giorni in tutta la provincia.