Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Civitanova, si tuffa in mare per sfuggire agli agenti. Aveva nel corpo 3 ovuli di eroina

L'uomo dopo un inseguimento da parte della polizia sì è buttato tra le onde per procurarsi l'impunità. Ma è stato recuperato dagli agenti e denunciato

CIVITANOVA – La squadra Anticrimine del Commissariato di Civitanova Marche ha dato esecuzione nei giorni scorsi ad un ordinanza cautelare contenente due distinti provvedimenti a carico di altrettanti cittadini stranieri resisi responsabili, nei mesi scorsi di reati inerenti allo spaccio di sostanze stupefacenti. Gli stessi afferivano a due diversi episodi investigativi.

Il primo caso riguarda un uomo che, intercettato nei mesi scorsi, a seguito di controllo di polizia scaturito nell’ambito di attività di prevenzione e repressione dello spaccio, occultava all’interno del corpo 4 ovuli di eroina. Pertanto è stato arrestato da personale della squadra anticrimine e deferito all’Autorità giudiziaria.

Il secondo uomo, invece, si è reso protagonista di un fatto eclatante. Infatti, dopo essere stato intercettato dalla Volante del Commissariato, si dava alla fuga e, dopo un rocambolesco inseguimento lungo le vie del borgo marinaro, si è gettato in mare, al fine di procurarsi l’impunità. Ma è stato individuato e recuperato dagli agenti. Lo stesso, che occultava all’interno del corpo tre involucri contenti eroina, è stato denunciato a piede libero ai sensi dell’art. 73 comma 5 DPR 309/90.

Un’importante conferma dell’attività della Polizia di Stato a Civitanova Marche, che anche in questo fine settimana ha visto il rafforzamento dei controlli su strada come pianificati dal Questore di Macerata.

Exit mobile version