Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Civitanova, cadavere rinvenuto in casa abbandonata: sabato l’autopsia sui resti del 66enne

Resta da chiarire cosa l'uomo ci facesse nell'abitazione abbandonata nella parte alta della città; la sua morte sarebbe da ricondurre a due anni fa

carabinieri

CIVITANOVA – Sarà effettuata sabato mattina 20 giugno presso l’obitorio dell’ospedale di Macerata l’autopsia sui resti del corpo di Giuliano Pagnanini. I resti del corpo dell’uomo, un 66enne di Civitanova, sono stati ritrovati ieri pomeriggio in un’abitazione abbandonata della città alta; a fare la tragica scoperta sono stati gli operai di una ditta che si trovavano lì perché i proprietari dell’appartamento avrebbero voluto ristrutturare la casa.

LEGGI ANCHE: Cadavere in un’abitazione abbandonata di Civitanova: sarebbe morto da oltre un anno

Secondo una prima ricostruzione effettuata dai carabinieri della Compagnia di Civitanova, guidati dal capitano Massimo Amicucci, e dal medico legale, l’uomo sarebbe morto da circa due anni ma sarà l’autopsia, che si svolgerà sabato mattina all’obitorio di Macerata, a chiarire tutto comprese le cause della morte del 66enne. Resta da chiarire anche cosa ci facesse l’uomo in quell’abitazione abbandonata; una delle ipotesi è che si sia rifugiato lì perché non aveva un tetto.

A permettere l’identificazione dell’uomo sono stati i documenti trovati sul luogo del ritrovamento del corpo; al momento non sono emersi segni particolari che possano far pensare a una morte violenta.

Il 66enne, che in passato aveva anche avuto qualche problema con la giustizia per delle rapine che aveva commesso tra il fermano e il maceratese, ha un fratello che vive in Canada e uno morto qualche mese fa; nessuno aveva mai denunciato la sua scomparsa.