Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

“Checco vive per sempre con gli ultrà”: dai tifosi leoncelli il saluto a Francesco Lorenzetti

I funerali saranno celebrati giovedì, 22 aprile, alla chiesa di San Massimiliano Kolbe a Jesi, poi la tumulazione al cimitero di Montecarotto

Lo striscione per ricordare Francesco Lorenzetti

“Checco vive per sempre con gli ultrà”. Uno striscione bianco con la scritta rossa – i colori della Jesina Calcio – per salutare uno che a tifo non si è mai risparmiato: Francesco Lorenzetti, conosciuto sugli spalti dello stadio Carotti come “Checco”, aveva 54 anni e una grande passione per il calcio di casa nostra. Lorenzetti, jesino, era laureato in matematica e fisica all’Università di Urbino Carlo Bo e per un brevissimo periodo della sua vita aveva anche insegnato fisica.

Francesco Lorenzetti

Volto noto in città per aver lavorato in alcuni distributori di carburante, si è spento ieri, 19 aprile, a mezzogiorno, a causa di una terribile malattia. Celibe, molto riservato, lascia la mamma Renata, ex insegnante di scuola media al Duca Amedeo Savoia, la sorella Barbara e i parenti, oltre alla grande famiglia della Jesina calcio, in particolare degli ultrà del gruppo “Eppure il vento soffia ancora” che lo hanno salutato con lo striscione affisso allo stadio Carotti, un gruppo di sportivi e appassionati in cui aveva trovato tanti amici. A metà degli anni 2000 si era avvicinato alla squadra di calcio “Virtus Jesi” con l’indimenticato Stefano Forconi, con cui collaborava come dirigente sportivo.

La salma è stata composta alla casa del Commiato di Bondoni (via dell’Industria, Castelplanio). Oggi fino alle 20:30 sarà possibile rendere omaggio alla camera ardente allestita nella sala Erasmo. I funerali saranno celebrati giovedì 22 aprile: il feretro muoverà alle 10 dalla sala del commiato per raggiungere la chiesa di San Massimiliano Kolbe a Jesi alle 10:30 dove sarà celebrato il rito funebre. Poi l’ultimo viaggio verso il cimitero comunale di Montecarotto per la tumulazione. La famiglia ha promosso una raccolta fondi in beneficienza.