Centro Pagina - cronaca e attualità

Cronaca

Castelfidardo, sì al Premio internazionale della fisarmonica. Ma sarà un’edizione speciale

Si terrà sempre nella culla della fisarmonica, a settembre. Dal 1975 è il concorso per fisarmonicisti più importante al mondo. Ogni anno si presentano al premio più di 200 musicisti da oltre 24 Paesi

Una serata del Pif dello scorso anno

CASTELFIDARDO – I diversi incontri del team organizzatore per valutare un’edizione del Pif sicura e innovativa, in questo difficile anno caratterizzato dall’emergenza coronavirus, sono serviti perché il Premio internazionale della fisarmonica anche nel 2020 si farà. Si terrà sempre nella culla della fisarmonica, a Castelfidardo, dal 16 al 20 settembre.

Dal 1975 è il concorso per fisarmonicisti più importante al mondo e in città ogni anno si presentano al premio più di 200 musicisti da oltre 24 Paesi. In tanti, musicisti e appassionati d’Italia e del mondo, hanno mandato mail in queste settimane difficili al comitato che organizza il festival prestigioso per avere conferme.
Per garantire regolarità e parità di condizioni fra i candidati, si realizzerà però un’edizione speciale in due fasi: selezioni con video online, che dopo attenta valutazione della giuria internazionale decreterà gli ammessi alle prove finali, e finale in diretta streaming o in audizione dal vivo a Castelfidardo.

Nella prima settimana di settembre saranno resi noti i candidati e relativi punteggi dei selezionati per la fase finale. Tutto sarà trasmesso dal teatro Astra con professionisti del settore a garantire le stesse condizioni per tutti i candidati.
«In Italia la pandemia è in regressione e tutte le attività stanno ripartendo grazie a leggi emanate dal Governo che garantiscono la sicurezza dei cittadini – dicono dal comitato organizzatore -. Siamo felici di comunicare poi che tutte le aziende di Castelfidardo stanno riprendendo regolarmente la loro attività per costruire come sempre le fisarmoniche più belle al mondo».
Il primo giorno di audizioni in realtà sarà giovedì 17 settembre, dedicato a musica classica 1, venerdì 18 a jazz e virtuoso, sabato 19 alle categorie “World” e “Gervasio Marcosignori award”, la novità di quest’anno, e l’ultimo giorno, domenica 20, “Astor Piazzolla award” e classica 2.

A Castelfidardo intanto c’è grande fermento per la Festa della musica che si terrà in maniera inedita domenica 21 giugno. La Scuola di musica della Filarmonica poi ha appena ripreso le attività e i corsi accademici di perfezionamento tenuti dal concertista Gianmario Strappati, reduce da un lungo tour nelle emittenti radiofoniche e televisive di Canada, Usa, Argentina, Spagna, Paraguay, Uruguay, Brasile, Australia, Germania, Ungheria, Africa, Egitto, Cina e prossimamente al Conservatorio di Stato internazionale della Bolivia.
I suoni degli strumenti si propagano nuovamente dalla scuola di musica lungo le vie della città ricreando quell’atmosfera dimenticata in questo periodo di lockdown.